NBA Playoff 2017, risultati 1° Maggio: Cleveland parte bene. Houston schianta San Antonio

Prosegue il programma dei Playoff NBA 2017, che nella notte prevedeva altre due sfide d’apertura delle Conference Semi-Finals. Alla Quicken Loans Arena di Cleveland, primo atto della serie tra Cavaliers e Raptors, remake della Eastern Conference Finals dello scorso anno, conclusasi sul 4-2 per Cleveland. I padroni di casa hanno un approccio al match molto solido, mettendo da subito sotto gli avversari e chiudendo il primo quarto sul 18-30. Toronto ha una reazione che porta al -2 a 6’41” dall’intervallo lungo (39-41). Poi Cleveland accelera di nuovo e, al 24′, il punteggio è sul 48-62. I Cavs scavano il solco nel terzo periodo, allungando fino al +25 (71-96), per poi controllare agevolmente la situazione. La squadra di coach Lue è trascinata dai suoi Big Three, ovvero James (35+10 rimbalzi), Irving (24+10 assist) e Love (18+9 rimbalzi). Ai Raptors non sono sufficienti Lowry (20+11 assist) e DeRozan (19+7 rimbalzi).

LeBron James e J.R. Smith festeggiano dopo una giocata. In Gara-1 delle semifinali di Conference contro i Raptors, i Cavs hanno avuto pochi problemi nel portare a casa il punto dell’1-0 (foto da: kingjamesgospel.com)

Ma la vera sorpresa della notte si consuma all’AT&T Center, teatro di Gara-1 del derby texano tra Spurs e Rockets. La squadra di D’Antoni, infatti, annichilisce completamente quella di coach Popovich, realizzando 22 triple e totalizzando 30 assist. Che sarebbe stata dura per gli Speroni lo si intuisce sin dal primo quarto, con i Rockets che vanno sul +15 (28-13) che poi diventa +11 a fine primo periodo (34-23). La partita, incredibilmente, si chiude in pratica già a fine primo tempo, con un clamoroso 69-39 in favore degli ospiti. Per gli Spurs, si tratta del peggior divario subito nella loro storia ai Playoff dopo 24′. Nella ripresa, dopo esser finiti a -34 (73-39), gli Spurs riescono solo ad evitare che il gap diventi ancora più umiliante, rimediando comunque un 126-99 che rappresenta la sconfitta interna ai Playoff più pesante di sempre. Per Houston, in evidenza Ariza (23), Harden (20+14 assist) e Capela (20+13 rimbalzi). Per San Antonio, l’unico a salvarsi è Leonard (21+11 rimbalzi e 6 assist).

Di seguito, il riepilogo delle sfide della notte:

TORONTO RAPTORS @ CLEVELAND CAVALIERS 105-116 (0-1)

HOUSTON ROCKETS @ SAN ANTONIO SPURS 126-99 (1-0)

*Tra parentesi, la situazione delle varie serie.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo