NBA All-Star Game 2018: saranno LeBron James e Stephen Curry i capitani

Ad un mese dall’NBA All-Star Game 2018, quest’anno di scena allo Staples Center di Los Angeles, sono stati resi noti i nomi di coloro i quali saranno titolari nell’attesa kermesse di metà stagione e, ovviamente, quali saranno i capitani delle due squadre che, è bene ricordarlo, per la prima volta abbandoneranno la classica suddivisione in Eastern e Western Conference.

Stephen Curry e LeBron James saranno i due capitani al prossimo All-Star Game di Los Angeles (foto da: europe1.fr)

In base ai voti di tifosi, giocatori e media, i due capitani saranno da un lato LeBron James (Cleveland Cavaliers) e dall’altro Stephen Curry (Golden State Warriors), rispettivamente alla quattordicesima e alla quinta partecipazione all’All-Star Game. Il prossimo 25 Gennaio, una volta che i 30 head coach della Lega avranno scelto le riserve, come se si fosse al campetto, James e Curry (con la stella dei Cavs che avrà priorità di scelta) formeranno le due squadre.

Questi gli altri titolari, partendo dalla Eastern Conference. Abbiamo l’unico europeo, il greco dei Milwaukee Bucks, Giannis Antetokounmpo (seconda convocazione), l’unico africano, l’istrionico centro dei Philadelphia 76ers, Joel Embiid (prima convocazione in assoluto), la stella dei Boston Celtics, Kyrie Irving (quinta convocazione), e il trascinatore dei Toronto Raptors, DeMar DeRozan (quarta convocazione).

Per quanto riguarda, invece, la Western Conference, gli starters saranno l’uomo-simbolo degli Houston Rockets, The Beard James Harden (sesta convocazione), l’MVP delle Finals 2017, dei Golden State Warriors, Kevin Durant (nona convocazione), e le Twin Towers dei New Orleans Pelicans, Anthony Davis (quinta convocazione) e DeMarcus Cousins (quarta convocazione).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo