NBA 2019/20, Risultati 25 Gennaio: LeBron nella storia, ma Lakers ko a Philadelphia. Ok Jazz, Nets ed OKC

Nella notte in cui James passa Bryant al 3° posto degli scorer all-time, i Sixers battono i Lakers. Bene Jazz e Thunder. Irving e LaVine show

NBA – Cinque partite in una notte caratterizzata dal sorpasso operato da LeBron James su Kobe Bryant al 3° posto della classifica degli scorer all-time della Lega. The King mette a referto 29 punti contro i Philadelphia 76ers (con 8 assist e 7 rimbalzi), salendo a quota 33.655, staccando di 12 punti il Black Mamba (33.643). Eppure ciò non è bastato ai Los Angeles Lakers (31+7 rimbalzi per Anthony Davis) che, al Wells Fargo Center (bellissima la standing ovation riservata a James), incappano nella 10° sconfitta stagionale, cedendo 91-108 ai padroni di casa. Sugli scudi Tobias Harris (29+8 rimbalzi) e Ben Simmons (28+10 rimbalzi+8 assist e 4 rubate).

A 3.5 partite dagli angeleni ecco gli Utah Jazz, vincenti 107-112 alla Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City contro i Dallas Mavericks. Al cospetto dei texani (25+7 assist e 6 rimbalzi per Luka Doncic), la squadra di coach Snyder ottiene il 4° successo di fila, guidato dal trio composto da Donovan Mitchell (25+8 rimbalzi e 5 assist), Bojan Bogdanovic (23) e Rudy Gobert (22+17 rimbalzi e 5 stoppate). Quinta W consecutiva, invece, per gli Oklahoma City Thunder, corsari al Target Center di Minneapolis ai danni dei Minnesota Timberwolves (113-104). Senza Gallinari, i migliori sono Chris Paul (25+10 assist) e Dennis Schroeder (26); ai locali non bastano Karl-Anthony Towns (37+8 rimbalzi e 6 assist), Andrew Wiggins (22) e la tripla-doppia di Shabazz Napier (10+13 assist e 10 rimbalzi).

In quello che può definirsi uno scontro diretto per i Playoff ad Est, i Brooklyn Nets violano dopo un overtime (121-111) la Little Caesars Arena di Detroit, casa dei Pistons.Trascinata da un super Kyrie Irving (45+7 rimbalzi e 6 assist) e dalla doppia-doppia di Jarrett Allen (20+15 rimbalzi e 4 stoppate), la compagine di coach Atkinson prima si fa raggiungere ad 1.6″ dalla fine da un canestro di Derrick Rose (27+6 assist), poi domina l’extra time (15-5 il parziale). A Detroit non sono abbastanza nemmeno le prove di Andre Drummond (20+21 rimbalzi) e di Sviatoslav Mykhailiuk (19+5 rimbalzi). Tengono il passo dei Nets i Chicago Bulls, vincenti 118-102 alla Rocket Mortgage Fieldhouse di Cleveland contro i Cavaliers. Decisivi il terzo periodo (40-19 il parziale ospite) e Zach LaVine (44+10 rimbalzi e 8 assist). Kevin Love (20+11 rimbalzi) è stato il top-scorer per i Cavs.

Di seguito, il riepilogo della notte:

DALLAS MAVERICKS (28-17) @ UTAH JAZZ (32-13) 107-112

BROOKLYN NETS (19-25) @ DETROIT PISTONS (17-30) 121-111 OT

CHICAGO BULLS (18-30) @ CLEVELAND CAVALIERS (12-34) 118-102

OKLAHOMA CITY THUNDER (28-19) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (15-31) 113-104

LOS ANGELES LAKERS (36-10) @ PHILADELPHIA 76ERS (30-17) 91-108

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo