NBA 2019/20, Recap 24 Ottobre: Giannis e Young trascinano Bucks e Hawks. Clippers ok a San Francisco

Tre partite nella notte NBA, ma tutte con un bel pò di significato. Partiamo da San Francisco, con il debutto ufficiale del nuovissimo Chase Center e dei Golden State Warriors. Una serata, però, estremamente difficile per la giovanissima squadra di coach Kerr (ben 9 giocatori su 12 sotto i 23 anni), alla quale capita forse il peggior avversario possibile in questo momento, i Los Angeles Clippers, che rifilano ai padroni di casa la bellezza di 141 punti (a 122), portando a casa la seconda vittoria dopo quella nel derby con i Lakers nell’Opening Night. I migliori per la squadra di coach Rivers risultano Louis Williams (22+8 assist), Kawhi Leonard (21+9 assist e 5 rimbalzi) e Patrick Patterson (20). A Golden State non bastano Stephen Curry (23 e ben 8 palloni persi) e D’Angelo Russell (20+8 assist), i quali combinano per 14/36 dal campo, 6/19 da tre.

Con una tripla-doppia da 30, 13 rimbalzi ed 11 assist, Giannis Antetokounmpo ha guidato i suoi Bucks al successo, nel debutto in casa dei Rockets (foto da: youtube.com)

Al Toyota Center di Houston, grande sfida tra gli ultimi tre vincitori del titolo di MVP della regular season, ovvero James Harden (2018) e Russell Westbrook (2017) sponda Rockets e Giannis Antetokounmpo (2019) sponda Milwaukee Bucks. A spuntarla (117-111) sono gli ospiti che, dopo aver chiuso il primo tempo sotto 50-66, hanno rimontato nella ripresa, con un super quarto periodo da 39-24 di parziale. Proprio l’MVP greco è stato l’MVP di serata, con una tripla-doppia (30+13 rimbalzi e 11 assist), mentre dall’altra parte non sono bastati gli sforzi in primis di Westbrook (24+16 rimbalzi e 7 assist), mentre non è stata eccezionale la prestazione del Barba (19+14 assist e 7 rimbalzi ma con 2/13 al tiro e 1/8 da tre).

La nottata si era aperta alla Little Caesars Arena di Detroit, con il match tra Pistons ed Atlanta Hawks. Una sfida nel complesso equilibrata per 33′ (80-77 a 3’03” da fine terzo quarto); nell’ultimo quarto d’ora di partita, quindi, gli ospiti fanno la differenza (parziale di 37-23), trascinati da un Trae Young devastante (38 (6/10 da tre)+9 assist e 7 rimbalzi), chiudendola sul 117-100. Bene negli Hawks anche John Collins (18+10 rimbalzi) e Jabari Parker (18), mentre ai padroni di casa non bastano Derrick Rose (27) ed Andre Drummond (21+12 rimbalzi e 4 rubate).

Di seguito, il riepilogo della notte:

ATLANTA HAWKS (1-0) @ DETROIT PISTONS (1-1) 117-100

MILWAUKEE BUCKS (1-0) @ HOUSTON ROCKETS (0-1) 117-111

LOS ANGELES CLIPPERS (2-0) @ GOLDEN STATE WARRIORS (0-1) 141-122

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo