NBA 2018/19, Recap 9 Febbraio: Thunder e Clippers, che rimonte! Bucks ko. Bene Raptors e Pacers

Nove partite nel sabato della NBA. Una nottata caratterizzata in particolare da due grandi rimonte, che hanno visto come protagoniste Oklahoma City Thunder e Los Angeles Clippers. Al Toyota Center, gli Houston Rockets si portano fino al +26 (42-68 ad 1’38” dall’intervallo lungo), prima di subire il comeback ospite, concretizzato già a fine terzo periodo (90-90 al 36′). Il quarto conclusivo è punto a punto, e viene risolto in favore dei Thunder da un layup di Westbrook con 27″ da giocare e dai liberi di Paul George. Proprio PG13 regala ancora spettacolo (45+11 rimbalzi), supportato da un RW0 che entra nella storia, con la 9° tripla-doppia di fila (21+12 rimbalzi e 11 assist), eguagliando la striscia record di Wilt Chamberlain (1968). Un Harden da 42 punti (11/28 al tiro) non è sufficiente ai texani.

Insieme ad un ancora superbo Paul George (45+11 rimbalzi), Russell Westbrook (21+12 rimbalzi ed 11 assist, 9° tripla-doppia di fila, eguagliato Wilt Chamberlain) ha trascinato i Thunder ad una splendida rimonta sul campo dei Rockets (foto da: youtube.com)

Al TD Garden di Boston, invece, sono i Celtics di coach Stevens a prendere il largo, chiudendo il primo quarto 20-43 e toccando un massimo vantaggio di +28 (40-68 a 4’39” da fine secondo quarto). Dopo esser tornati negli spogliatoi sotto di 21 (53-74), è nel terzo periodo che i Clippers si danno una mossa, andando all’ultima pausa sul -5 (81-86). Una rimonta completata alla grande nel quarto periodo, per un secondo tempo da 70-38 di parziale (123-112 il finale). Sugli scudi il nostro Gallinari (19+10 rimbalzi) e Harrell (21+6 rimbalzi), con ben otto giocatori in doppia cifra per gli ospiti. Nei Celtics, usciti dal campo tra i fischi, il top-scorer è Hayward (19+5 rimbalzi), mentre va registrata l’uscita anticipata (nel secondo quarto) di Irving (14 punti in 14′), dopo un problema ad un ginocchio.

Serata storta per i Milwaukee Bucks, travolti a domicilio dagli Orlando Magic, che espugnano il Fiserv Forum con una vittoria di 20 lunghezze. Isaac (17+6 rimbalzi) e Vucevic (15+17 rimbalzi e 5 assist) trascinano i floridiani, mentre senza Antetokounmpo è Bledsoe (19+11 rimbalzi e 5 assist). il migliore per la squadra di coach Budenholzer. Si avvicinano i Toronto Raptors, che violano il Madison Square Garden di New York, pur non facendo una passeggiata con i Knicks (16° ko consecutivo). Lowry (22+5 assist) ed Ibaka (15+13 rimbalzi) guidano i canadesi alla vittoria; Knox (20) spicca nei padroni di casa. In una partita dal sapore di Playoff, alla Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City gli Utah Jazz abbattono i San Antonio Spurs sotto i colpi di Mitchell (23+5 rimbalzi e 5 assist) e Gobert (21+13 rimbalzi). DeRozan (23+5 assist) non basta alla squadra di coach Popovich; 11+4 rimbalzi (3/10 al tiro) per Belinelli.

Quinta vittoria di fila per gli Indiana Pacers che, alla Bankers Life Fieldhouse, battono i Cleveland Cavaliers e consolidano il 3° posto ad Est. In evidenza Bogdanovic (23) e Collison (18+9 assist); negli ospiti Clarkson (18+6 assist) e Nance Jr. (16+10 rimbalzi). Serata positiva anche per gli Charlotte Hornets, corsari alla State Farm Arena di Atlanta contro gli Hawks. Walker è al solito il trascinatore (37+7 assist), ben supportato da Williams (27) e Lamb (24+7 assist e 6 rimbalzi). Il duo composto da Collins (21+5 rimbalzi) e Young (20+11 assist) non basta ai padroni di casa.

Ancora, al FedEx Forum di Memphis i Grizzlies hanno la meglio sui New Orleans Pelicans, con sette giocatori in doppia cifra, tra i quali si mette in luce Noah (19+14 rimbalzi). Niente da fare per la squadra di coach Gentry, alla quale non sono sufficienti Randle (21+6 rimbalzi) e Davis (14+16 rimbalzi e 6 assist). Infine, allo United Center di Chicago, i Washington Wizards sconfiggono i Bulls, in una partita dal punteggio molto alto (134-125). Beal (31+4 rubate) è il migliore nei Capitolini, coadiuvato dai vari Parker (20+6 assist e 5 rimbalzi), Chasson Randle (20) ed Ariza (19). LaVine (26+6 assist), Markkanen (20+11 rimbalzi) e Lopez (18) non evitano ai Bulls il ko #43 in stagione.

Di seguito, il riepilogo della notte:

SAN ANTONIO SPURS (32-26) @ UTAH JAZZ (32-24) 105-125

CLEVELAND CAVALIERS (11-45) @ INDIANA PACERS (37-19) 90-105

CHARLOTTE HORNETS (27-28) @ ATLANTA HAWKS (18-37) 129-120

TORONTO RAPTORS (41-16) @ NEW YORK KNICKS (10-45) 104-99

LOS ANGELES CLIPPERS (31-26) @ BOSTON CELTICS (35-21) 123-112

WASHINGTON WIZARDS (24-32) @ CHICAGO BULLS (13-43) 134-125

NEW ORLEANS PELICANS (25-32) @ MEMPHIS GRIZZLIES (23-34) 90-99

OKLAHOMA CITY THUNDER (36-19) @ HOUSTON ROCKETS (32-23) 117-112

ORLANDO MAGIC (24-32) @ MILWAUKEE BUCKS (41-14) 103-83

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo