NBA 2018/19, recap 7 novembre: Raptors e Thunder inarrestabili. Vincono Sixers, Lakes. Nuggets ko

Dieci le partite andate in scena nella notte NBA. Non conosce soste la corsa dei Toronto Raptors, vincenti anche al Golden 1 Center di Sacramento contro i Kings, sospinti da Leonard (25+11 rimbalzi) e da Siakam (21). Ai padroni di casa non bastano Cauley-Stein (24+8 rimbalzi), Hield (24) e Fox (20). Sesta vittoria consecutiva per gli Oklahoma City Thunder, che espugnano la Quicken Loans Arena di Cleveland, con i Cavaliers alla loro 10° L su 11 partite. Schröder (28+7 rimbalzi) trascina OKC, mentre Sexton (15) è il migliore per Cleveland. Sorridono anche i Los Angeles Lakers che, allo Staples Center, superano i Minnesota Timberwolves con una bella prova di squadra. In evidenza James (24+10 rimbalzi e 9 assist), Hart e Kuzma (21 a testa a referto) ed Ingram (20+6 assist); a Minnesota non bastano Rose (31) e Butler (24).

Kawhi Leonard attacca il ferro, durante la sfida vinta dai suoi Toronto Raptors a Sacramento (foto da: youtube.com)

Seconda sconfitta stagionale per i Denver Nuggets, ko al FedEx Forum di Memphis per mano dei Grizzlies. Decisivo Marc Gasol (20+12 rimbalzi), supportato da Jaren Jackson Jr. (20+7 rimbalzi); Gary Harris (20) è stato il top-scorer per gli ospiti. Un Whiteside dominante (29+20 rimbalzi e ben 9 stoppate) consente ai Miami Heat di imporsi sui San Antonio Spurs all’American Airlines Arena, vanificando quanto fatto dai vari Mills (20), Bertans (19) e DeRozan (18+14 rimbalzi ed 8 assist). Vittoria anche per i Philadelphia 76ers, a segno alla Bankers Life Fieldhouse, casa degli Indiana Pacers. Sugli scudi Embiid (20+10 rimbalzi), Saric (18+7 rimbalzi) e Simmons (16+10 rimbalzi e 8 assist); ai locali non basta Oladipo (36+7 assist e 6 rimbalzi).

Tornano alla vittoria New Orleans Pelicans e Detroit Pistons. I primi, allo Smoothie King Center, abbattono i Chicago Bulls sotto i colpi di Davis (32+15 rimbalzi+7 assist e 4 stoppate); insufficienti LaVine (22) e Parker (20+13 rimbalzi) per Chicago. I secondi, invece, violano l’Amway Center di Orlando, sospinti dal duo Drummond (23+19 rimbalzi)-Griffin (20); nei Magic, bene Fournier (27 e 12/19 dal campo). Anche gli Utah Jazz possono sorridere, grazie al convincente successo ai danni dei Dallas Mavericks. Alla Vivint Smart Home Arena, in evidenza c’è Mitchell (23+7 assist); per i texani, positivo ancora una volta Doncic (24+6 rimbalzi). Infine, i New York Knicks vincono alla State Farm Arena di Atlanta, grazie al solito Hardaway Jr. (34); per gli Hawks, il top-scorer è stato Spellman (18+10 rimbalzi).

Di seguito, il riepilogo della notte:

DETROIT PISTONS (5-5) @ ORLANDO MAGIC (4-7) 103-96

OKLAHOMA CITY THUNDER (6-4) @ CLEVELAND CAVALIERS (1-10) 95-86

NEW YORK KNICKS (4-8) @ ATLANTA HAWKS (3-8) 112-107

SAN ANTONIO SPURS (6-4) @ MIAMI HEAT (5-5) 88-95

PHILADELPHIA 76ERS (7-5) @ INDIANA PACERS (7-5) 100-94

CHICAGO BULLS (3-9) @ NEW ORLEANS PELICANS (5-6) 98-107

DENVER NUGGETS (9-2) @ MEMPHIS GRIZZLIES (6-4) 87-89

DALLAS MAVERICKS (3-8) @ UTAH JAZZ (5-6) 102-117

TORONTO RAPTORS (11-1) @ SACRAMENTO KINGS (6-5) 114-105

MINNESOTA TIMBERWOLVES (4-8) @ LOS ANGELES LAKERS (5-6) 110-114

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo