NBA 2018/19, Recap 7 Gennaio: i Rockets battono i Nuggets. Bene Bucks, Celtics, Spurs e Lakers

Otto partite nella notte NBA. Va agli Houston Rockets la sfida più importante, giocata al Toyota Center contro i Denver Nuggets, attuali primi della classe ad Ovest. Padroni di casa che prendono in mano in modo deciso le redini del match nel finale di secondo quarto, per poi allungare in modo definitivo nel finale, quando il gap sugli avversari si allarga fino al +18 (102-120 a 2’52” dalla sirena). Grandi protagonisti Harden (32+14 assist, 13° partita di fila con 30 o più punti, 10° con almeno 5 triple a segno) e Capela (31+9 rimbalzi), supportati da Tucker (21+4 rubate) e Green (21); Jokic (24+13 rimbalzi) e Morris (21) non bastano ai Nuggets.

Il duello più atteso del big match della notte tra Rockets e Nuggets, ovvero James Harden vs Nikola Jokic. A spuntarla sono stati i texani, alla loro 12° vittoria nelle ultime 14 partite (foto da: twitter.com)

Con un quarto periodo da 16-31 di parziale, i Milwaukee Bucks battono al Fiserv Forum gli Utah Jazz e ripartono dopo il ko con i Raptors. Sugli scudi Antetokounmpo (30+10 rimbalzi) e Brogdon (21), mentre Mitchell (26) e Gobert (14+15 rimbalzi) sono i migliori per gli ospiti. Bene anche i Boston Celtics che, al TD Garden, la spuntano nettamente sugli insidiosi Brooklyn Nets. Ben otto i giocatori in doppia cifra per la squadra di coach Stevens, con Irving (17+6 assist) e Tatum (16) in evidenza; Kurucs (24) il top-scorer nei Nets.

Continua l’ottimo momento dei San Antonio Spurs, che espugnano la Little Caesars Arena di Detroit, casa dei Pistons, ottenendo la 5° W di seguito (13-3 nelle ultime 16). Dopo un buon avvio dei padroni di casa, i texani vanno avanti nel secondo quarto, tenendo poi a bada gli avversari fino alla fine. DeRozan (26+9 assist e 7 rimbalzi) e Aldridge (25+6 rimbalzi) sono i trascinatori per gli Spurs, con un discreto Belinelli (9 e 3/6 dal campo); alla squadra di coach Casey non bastano Griffin (34+8 assist) e Drummond (19+14 rimbalzi). Tutto come da pronostico per i Portland Trail Blazers che, al Moda Center, battono i New York Knicks, sospinti da Nurkic (20+8 rimbalzi) e dal duo Lillard-McCollum (in due 34+11 assist e 7 rimbalzi). I lunghi Kanter (18+14 rimbalzi) e Vonleh (16+14 rimbalzi) si sono messi in luce nei Knicks.

Tornano al successo i Los Angeles Lakers, vittoriosi all’American Airlines Center di Dallas contro i Mavericks (3-7 nelle ultime 10). Gli angeleni la spuntano grazie ad un secondo tempo da 53-30 ed alle prestazioni di Ingram (29+6 rimbalzi) e Ball (21+7 rimbalzi); un positivo Doncic (27+8 rimbalzi) non evita la sconfitta ai texani. Vittoria netta per i New Orleans Pelicans ai danni dei Memphis Grizzlies, alla loro 6° sconfitta di fila. Allo Smoothie King Center, Davis è al solito il protagonista (36+13 rimbalzi), mentre ancora una volta Conley (22+10 assist) è il migliore nella squadra di coach Bickerstaff. Infine, al Golden 1 Center di Sacramento, i Kings colgono una convincente vittoria sugli Orlando Magic, con Fox (20+5 rubate) a guidare la truppa di coach Joerger; Ross (20) e Vucevic (18+13 rimbalzi) non sono abbastanza per i floridiani.

Di seguito, il riepilogo della notte:

SAN ANTONIO SPURS (24-17) @ DETROIT PISTONS (17-21) 119-107

BROOKLYN NETS (20-22) @ BOSTON CELTICS (24-15) 95-116

DENVER NUGGETS (26-12) @ HOUSTON ROCKETS (23-16) 113-125

UTAH JAZZ (20-21) @ MILWAUKEE BUCKS (28-11) 102-114

MEMPHIS GRIZZLIES (18-22) @ NEW ORLEANS PELICANS (19-22) 95-114

LOS ANGELES LAKERS (22-19) @ DALLAS MAVERICKS (18-22) 107-97

NEW YORK KNICKS (10-30) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (24-17) 101-111

ORLANDO MAGIC (17-23) @ SACRAMENTO KINGS (20-20) 95-111

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo