NBA 2018/19, recap 4 Dicembre: Spurs spazzati via dai Jazz. Bene Pacers, Magic, Kings e Mavericks

Cinque le sfide nella notte NBA appena trascorsa. Spicca innanzitutto l’ennesima brutta sconfitta dei San Antonio Spurs, che faticano a trovare continuità e vengono travolti alla Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City dagli Utah Jazz. Padroni di casa avanti sin dalle prime battute, allargando man mano la forbice fino al +34 finale; sette gli uomini in doppia cifra, con Mitchell (20) e Gobert (18+10 rimbalzi) in evidenza. In più, con 20 triple a referto, i Jazz hanno realizzato il nuovo record di franchigia. Poeltl (20+7 rimbalzi) è il migliore per San Antonio.

Pesante ko per i San Antonio Spurs, sconfitti con un pesante -34 dagli Utah Jazz a Salt Lake City (foto da: youtube.com)

Il solo Lillard (33+8 rimbalzi ed altrettanti assist) non basta a tirare la carretta e i Portland Trail Blazers cadono all’American Airlines Center di Dallas contro i Mavericks, perdendo la 7° partita nelle ultime 10 (3° di fila). Il break di 3-17 piazzato dai texani nel finale di primo quarto (20-34 al 12′) finisce per influenzare tutto il resto del match, con Doncic (21+9 rimbalzi) e Jordan (12+17 rimbalzi) a mettersi in luce. Il primo quarto incide pesantemente anche nella sfida della Talking Stick Resort Arena di Phoenix, dove i Sacramento Kings aprono la partita infliggendo ai Suns un mortifero 36-9 nei primi 12′, per poi controllare agevolmente la situazione. Hield (20+5 rimbalzi) è il top-scorer nei californiani; Melton (21+5 assist) si salva nelle fila degli avversari.

Passiamo ad Est. All’American Airlines Arena di Miami era in programma il derby della Florida tra Heat ed Orlando Magic, e a spuntarla sono stati gli ospiti, i quali mettono le mani sulla W grazie ad un parziale di 21-5 nella seconda metà di terzo quarto (76-62 al 36′). Sugli scudi Gordon (20+13 rimbalzi), Vucevic (19+10 rimbalzi) e Ross (19); per gli Heat, il migliore è Winslow (14+5 rimbalzi). Infine, alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis, gli Indiana Pacers hanno la meglio sui Chicago Bulls. I padroni di casa la risolvono nel finale, su impulso di Collison (23+8 rimbalzi) e Turner (18+11 rimbalzi e 5 stoppate). Le doppie doppie di Markkanen (21+10 rimbalzi) e Carter Jr. (12+13 rimbalzi) non bastano a Chicago per evitare la L #20 in stagione.

Di seguito, il riepilogo della notte:

CHICAGO BULLS (5-20) @ INDIANA PACERS (14-10) 90-96

ORLANDO MAGIC (12-12) @ MIAMI HEAT (9-14) 105-90

PORTLAND TRAIL BLAZERS (13-11) @ DALLAS MAVERICKS (12-10) 102-111

SACRAMENTO KINGS (12-11) @ PHOENIX SUNS (4-20) 122-105

SAN ANTONIO SPURS (11-13) @ UTAH JAZZ (12-13) 105-139

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo