NBA 2017/18, recap 8 Novembre: continuano a volare Celtics e Warriors

La notte NBA, con cinque partite in programma, conferma l’ottimo momento attraversato da Boston Celtics e Golden State Warriors. La squadra di coach Stevens, impegnata al TD Garden nella sempre affascinante sfida contro i Los Angeles Lakers, ha ottenuto la decima vittoria consecutiva, trascinata dai punti di Irving (19+6 rimbalzi), Baynes (21+8 rimbalzi) e Morris (18). Tra gli ospiti, i migliori sono stati Ingram (18+7 rimbalzi) e Clarkson (18). I Warriors, dal canto loro, erano di scena alla Oracle Arena, opposti ai Minnesota Timberwolves. Pur senza Durant (tornando quindi ad un sistema di gioco pre-2016/17), ai californiani è bastato un terzo quarto da 26-44 di parziale per indirizzare la sfida a proprio favore, centrando la quinta vittoria di fila, ottava nelle ultime nove. Sugli scudi Thompson (28) e Curry (22+8 assist ed altrettanti rimbalzi), oltre alla panchina (29-57 nel confronto). Per i Twolves, i top-scorer sono risultati Wiggins (17+6 rimbalzi) e Towns (16+12 rimbalzi).

Privi di Kevin Durant, i Warriors hanno sconfitto i Twolves grazie alle prestazioni degli Splash Brothers, Thompson e Curry (in foto, marcato da Teague) (foto da: 24matins.fr)

Un’altra squadra che sta proseguendo il suo buon momento sono i Detroit Pistons che, alla Little Caesars Arena, si sbarazzano degli Indiana Pacers e si issano al secondo posto nella Eastern Conference ad 1.5 partite dai Celtics. I trascinatori, per la squadra di coach Van Gundy, sono Harris (23+8 rimbalzi) e Jackson (18+6 assist), senza dimenticare il contributo di Drummond (21 rimbalzi e 14 punti, pur con uno 0/7 dalla lunetta). Ai Pacers non sono sufficienti Oladipo (21 con 8/21 dal campo) e Jefferson (19+6 rimbalzi). Al terzo posto nella Eastern Conference troviamo gli Orlando Magic, questa notte vittoriosi all’Amway Center contro i New York Knicks, privi di Porzingis (problemi ad un gomito e ad una caviglia). In un match deciso all’alba del quarto periodo, nei floridiani brilla il trio formato da Vucevic, Fournier e Gordon (rispettivamente 24, 23 e 21 punti a referto). Nei Knicks, invece, in evidenza Tim Hardaway Jr. (26+11 rimbalzi).

Alla Talking Stick Resort Arena, infine, i Miami Heat sconfiggono in trasferta i Phoenix Suns. In vantaggio sin dai primissimi minuti di gioco, gli ospiti operano l’allungo decisivo in avvio di quarto periodo, quando si portano sul +16 (104-88 a 7’53” dalla fine), per poi resistere al tentativo di rimonta di Phoenix. Serata positiva per i due giocatori più rappresentativi di Miami, Dragic (29+9 rimbalzi) e Whiteside (23+10 rimbalzi). Booker (30+6 assist) e Mike James (18) non bastano ai Suns per evitare la sconfitta.

Di seguito, il riepilogo della notte:

NEW YORK KNICKS (6-5) @ ORLANDO MAGIC (7-4) 99-112

INDIANA PACERS (5-7) @ DETROIT PISTONS (8-3) 97-114

LOS ANGELES LAKERS (5-6) @ BOSTON CELTICS (10-2) 96-107

MIAMI HEAT (5-6) @ PHOENIX SUNS (4-8) 126-115

MINNESOTA TIMBERWOLVES (7-4) @ GOLDEN STATE WARRIORS (9-3) 101-125

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo