NBA 2017/18, recap 31 Dicembre: i Rockets tornano a vincere, ma perdono Harden

Il 2017 della NBA si chiude con otto partite. Match drammatico al Toyota Center di Houston dove, dopo ben due overtime, i Rockets hanno la meglio su dei combattivi Los Angeles Lakers. I texani, trascinati da James Harden (40+11 assist), recuperano la fase centrale del match, favorevole agli ospiti (avanti anche di 16 lunghezze), ma a 44 secondi dalla fine, dopo un tentativo di layup in penetrazione, esce per quello che sembra, dopo le prime analisi, uno stiramento al tendine del ginocchio sinistro. Senza The Beard, agli overtime sale in cattedra Chris Paul (28+10 assist e 6 rimbalzi), supportato da Ariza (26). Ai californiani non bastano Randle (29+15 rimbalzi e 6 assist), Hart (26+6 rimbalzi), Kuzma (23) ed Ennis (20+11 assist). Vittoria sofferta anche per i Boston Celtics, che portano a casa la W contro i Brooklyn Nets. Al TD Garden, i padroni di casa sembrano più volte sul punto di ammazzare la partita, ma non lo fanno e rischiano nel finale. Sugli scudi Irving (28+8 rimbalzi), mentre nei Nets spicca la doppia-doppia di Hollis-Jefferson (22+12 rimbalzi).

Tornano alla vittoria i Rockets, ma servono ben due supplementari per spuntarla contro i Lakers. James Harden (in foto) ne mette 40 ma esce a fine quarto periodo per un infortunio al ginocchio sinistro (foto da: clutchpoints.com)

Secondo ko consecutivo per gli Oklahoma City Thunder, sconfitti davanti al pubblico amico della Chesapeake Energy Arena dai Dallas Mavericks (4° vittoria consecutiva). La sfida è molto combattuta, e viene risolta in favore dei texani da Barnes (24) e da uno Smith Jr. capace di realizzare 11 dei suoi 19 punti totali (con 6 assist) nell’ultimo 1’39” di gioco. Non è sufficiente ai Thunder la buona prova globale dei Big Three, ovvero Westbrook (38+15 rimbalzi ed 11 assist), George (25) ed Anthony (21). Prosegue, invece, la marcia dei Minnesota Timberwolves, che espugnano il parquet della BankersLife Fieldhouse, casa degli Indiana Pacers, e consolidano il 4° posto ad Ovest. Sulle ali delle prestazioni di Butler (26+6 rimbalzi) e di Towns (18+14 rimbalzi e 6 stoppate), i Twolves chiudono la pratica a fine terzo quarto, quando il vantaggio raggiunge i 29 punti (87-58). Joe Young (20) è l’unico a salvarsi nei Pacers.

Alla Capital One Arena di Washington, i Wizards fermano la corsa dei Chicago Bulls, mandati al tappeto grazie alla gran prova di Beal (39+9 assist e 9 rimbalzi), coadiuvato da Wall (21+9 assist e 6 rimbalzi) e da Scott (17). Agli ospiti, che se la giocano fino alla fine, non bastano Mirotic (21) e Dunn (19+11 assist e 7 rimbalzi). Terzo successo consecutivo per i Los Angeles Clippers, vittoriosi allo Staples contro gli Charlotte Hornets. Dopo un primo tempo interpretato meglio dagli ospiti, gli angeleni ribaltano la situazione con un terzo periodo da 14-33 di parziale. Louis Williams (40+8 assist) e Blake Griffin (25+7 rimbalzi e 6 assist) trascinano i Clippers, vanificando il trentello di Kemba Walker (30).

Seconda vittoria in fila per i Philadelphia 76ers, corsari alla Talking Stick Resort Arena, contro i Phoenix Suns. I Sixers guidano gran parte della partita, respingendo gli avversari, fattisi sotto nella seconda parte di terzo periodo. In evidenza praticamente tutto il quintetto titolare degli ospiti, su tutti Saric (27), Embiid (22+9 rimbalzi), Redick (22) e Simmons (21+9 rimbalzi e 6 assist). Non basta il duo Booker (32+6 assist)-Warren (28) ai Suns. Infine, al Golden 1 Center di Sacramento, i Kings vengono sconfitti dai Memphis Grizzlies. Una partita mai in discussione, che ha visto negli ospiti andare a referto tutti gli effettivi portati da coach Bickerstaff, tra i quali ha primeggiato Evans (26+7 rimbalzi). Per Sacramento, invece, il migliore è stato Cauley-Stein (21+8 rimbalzi).

Di seguito, il riepilogo della notte:

CHICAGO BULLS (13-23) @ WASHINGTON WIZARDS (21-16) 110-114

MINNESOTA TIMBERWOLVES (23-14) @ INDIANA PACERS (19-18) 107-90

BROOKLYN NETS (13-23) @ BOSTON CELTICS (30-10) 105-108

MEMPHIS GRIZZLIES (12-25) @ SACRAMENTO KINGS (12-24) 114-96

CHARLOTTE HORNETS (13-23) @ LOS ANGELES CLIPPERS (16-19) 98-106

LOS ANGELES LAKERS (11-24) @ HOUSTON ROCKETS (26-9) 142-148 2OT

DALLAS MAVERICKS (13-25) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (20-17) 116-113

PHILADELPHIA 76ERS (17-19) @ PHOENIX SUNS (14-24) 123-110

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo