NBA 2017/18, recap 13 Dicembre: Paul spinge i Rockets all’11° W di fila. Bene anche Celtics e Raptors

Nove le partite giocate nella notte NBA. Continua la marcia apparentemente inarrestabile degli Houston Rockets, all’11.esima vittoria consecutiva, stavolta contro gli Charlotte Hornets, sconfitti al Toyota Center al termine di una partita totalmente in controllo della squadra di coach D’Antoni. Sugli scudi Chris Paul, alla sua miglior prestazione da quando si è trasferito in Texas (31+11 assist e 7 rimbalzi), coadiuvato dal solito Harden (21+8 assist, con 8/22 al tiro). Per gli Hornets, buone le prove di Howard (26+18 rimbalzi) e di Kidd-Gilchrist (18+11 rimbalzi). Ripartono subito, dopo il ko di Chicago, i Boston Celtics, vittoriosi al TD Garden sui Denver Nuggets. Gli ospiti ci provano fino all’ultimo, ma devono poi arrendersi al duo Irving (33+7 assist)-Brown (26). Non bastano ai Nuggets Harris (36) e Murray (28+10 rimbalzi).

Un Chris Paul da 31 punti, 11 assist e 7 rimbalzi, ha condotto i Rockets alla loro 11.esima vittoria in fila (foto da: basketball.com.tr)

Match molto atteso alla Banker Life Fieldhouse di Indianapolis, poichè per la prima volta Paul George si è presentato da avversario ai suoi ex tifosi. Match ricco di cambi di leadership quello tra Pacers e Thunder, con gli ospiti che, dopo aver toccato il +11 a 5’16” dalla fine (92-81), rischiano la beffa (96-95 con 40″ da giocare) ma riescono infine a portarla a casa. Per la squadra di coach Donovan, Adams è il migliore (23+13 rimbalzi), seguito da Westbrook (10+17 rimbalzi e 12 assist, 35.esima tripla doppia nel 2017, record di sempre in un singolo anno solare), mentre George non brilla particolarmente (12 con 3/14 dal campo). Oladipo (19+6 assist con 9/26 dal campo) non evita la sconfitta ad Indiana. Con una solida prestazione delle Twin Towers, i New Orleans Pelicans hanno la meglio allo Smoothie King Center sui Milwaukee Bucks. Una partita a lungo sul filo dell’equilibrio, risolta da Davis (25+10 rimbalzi) e Cousins (26+13 rimbalzi e 7 assist), con il contributo di Moore (21); Antetokounmpo non è sufficiente agli ospiti (32+9 rimbalzi e 5 rubate).

Si confermano certezza ad Est i Toronto Raptors, corsari alla Talking Stick Resort Arena, casa dei Phoenix Suns. Sospinta da DeRozan (37+7 rimbalzi) e dai lunghi Ibaka (21+13 rimbalzi) e Valanciunas (20+11 rimbalzi), i canadesi la spuntano sulla franchigia dell’Arizona, nonostante l’ottima prova di Troy Daniels (32 con 11/16 dal campo). Vittoria in trasferta anche per i Portland Trail Blazers, sul campo dei Miami Heat. All’AmericanAirlines Arena, i ragazzi di coach Stotts rimediano ad un inizio non proprio positivo, mettendo quindi la freccia nel quarto periodo (32-16 il parziale). In luce in particolare McCollum (28), mentre negli Heat il migliore è stato Ellington (24). Tornano al successo dopo due ko in fila i Washington Wizards, vincenti alla Capital One Arena sui Memphis Grizzlies. Nella serata che vede il ritorno in campo di John Wall (13 punti con 6/15 dal campo in 28′), i Wizards hanno qualche difficoltà in più del previsto contro i Grizzlies, spuntandola infine grazie a Beal (18+7 assist), rendendo vani gli sforzi di Harrison (20+7 assist) e Marc Gasol (15+10 rimbalzi).

Prosegue il buon momento dei Chicago Bulls che, allo United Center, sconfiggono gli Utah Jazz e festeggiano la quarta vittoria di fila. Decisivi il jumper con 22″ sul cronometro di Dunn (13+8 assist e 7 rimbalzi) e la prestazione del ritrovato Mirotic (29+9 rimbalzi), mentre ai Jazz non basta il sempre bravissimo rookie Mitchell (32+6 assist). In conclusione, all’Amway Center di Orlando, i Los Angeles Clippers battono a domicilio i Magic, per la loro terza vittoria di seguito. Successo maturato nel quarto periodo e propiziato dal duo Williams (31+8 assist)-Jordan (16+20 rimbalzi). Per i padroni di casa (3-12 nelle ultime 15), i migliori sono risultati Simmons (20+8 assist e 6 rimbalzi) e Hezonja (17+9 rimbalzi).

Di seguito, i risultati della notte:

LOS ANGELES CLIPPERS (11-15) @ ORLANDO MAGIC (11-18) 106-95

MEMPHIS GRIZZLIES (8-20) @ WASHINGTON WIZARDS (15-13) 87-93

OKLAHOMA CITY THUNDER (13-14) @ INDIANA PACERS (16-12) 100-95

DENVER NUGGETS (15-13) @ BOSTON CELTICS (24-6) 118-124

PORTLAND TRAIL BLAZERS (14-13) @ MIAMI HEAT (13-14) 102-95

MILWAUKEE BUCKS (15-11) @ NEW ORLEANS PELICANS (15-14) 108-115

UTAH JAZZ (13-15) @ CHICAGO BULLS (7-20) 100-103

TORONTO RAPTORS (18-8) @ PHOENIX SUNS (9-21) 115-109

CHARLOTTE HORNETS (10-17) @ HOUSTON ROCKETS (22-4) 96-108

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo