NBA 2016/17, risultati 21 Marzo: vincono Warriors, Spurs e Clippers

Otto le partite disputate nella notte NBA. I Warriors sono usciti dalla crisi seguita all’infortunio di KD. I californiani, infatti, espugnano l’American Airlines Center di Dallas, centrando la 5° vittoria di fila. In evidenza Thompson (23), Clark (18) e Curry (17+9 assist). Nei Mavericks il migliore è Nowitzki (16+9 rimbalzi). Vincono, anche se con qualche patema in più, anche gli Spurs, corsari al Target Center di Minneapolis contro i Twolves. Decisivo il solito duo formato da Aldridge e Leonard (rispettivamente 26 e 22 punti); ai padroni di casa non bastano Towns (25+14 rimbalzi), Wiggins (22) e Muhammad (18). Tutto facile per i Clippers, che s’impongono allo Staples Center nel derby con i Lakers, sotto di 30 già all’intervallo lungo (70-40). Sugli scudi Paul (27+8 rimbalzi), Redick (24) e Rivers (18); nei Lakers, i migliori realizzatori di serata sono Ingram (21) e Randle (19+7 rimbalzi). Un terzo quarto da 13-32 di parziale consente ai Pelicans di abbattere allo Smoothie King Center i Grizzlies. Un fantastico Cousins (41+17 rimbalzi), spalleggiato da Davis (19+13 rimbalzi), conduce al successo New Orleans; Conley (16+6 rimbalzi) non evita il ko agli ospiti.

DeMar DeRozan, contrastato da Jimmy Butler. Con ben 42 punti a referto, DeRozan ha condotto i Raptors al primo successo contro i Bulls dopo 11 ko consecutivi (foto da: philstar.com)

Pesante sconfitta in chiave Playoff per i Pistons, beffati al Barclays Center dai Nets. Decisivo il buzzer-beater di Brook Lopez (29+7 rimbalzi), che frustra la rimonta operata da Detroit, nelle cui fila spiccano Harris (24) e Caldwell-Pope (19). I Pistons, a causa di questo ko, vengono scavalcati all’8° posto ad Est dai Miami Heat, che battono All’AmericanAirlines Arena i Suns. Whiteside (23+14 rimbalzi) trascina i floridiani, mentre Chriss (24+7 rimbalzi) non è sufficiente per la franchigia dell’Arizona. Vittoria sudatissima per i Raptors, che la spuntano all’Air Canada Center contro i Bulls, al termine di un match emozionante e concluso all’overtime. A 6’31” dalla fine, i canadesi inseguono gli avversari, staccati di ben 15 lunghezze; la rimonta dei padroni di casa è guidata da DeRozan (42+8 assist e 7 rimbalzi) e Joseph (19), per il 113-113 al 48′. Nell’overtime, i Raptors mandano al tappeto i Bulls con un break di 0-8. Butler (37+10 rimbalzi e 6 assist) e Rondo (24+8 assist) non bastano a Chicago. Successo fondamentale anche per i Bucks, che violano il parquet del Moda Center di Portland, sconfiggendo i Blazers grazie alla coppia Middleton (26)-Antetokounmpo (22+8 rimbalzi). Inutili, per i locali, Lillard (31+7 assit) e McCollum (21).

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte:

CHICAGO BULLS (33-38) @ TORONTO RAPTORS (42-29) 120-122 OT

DETROIT PISTONS (34-37) @ BROOKLYN NETS (14-56) 96-98

PHOENIX SUNS (22-49) @ MIAMI HEAT (35-36) 97-112

MEMPHIS GRIZZLIES (40-31) @ NEW ORLEANS PELICANS (30-41) 82-95

GOLDEN STATE WARRIORS (57-14) @ DALLAS MAVERICKS (30-40) 112-87

SAN ANTONIO SPURS (54-16) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (28-42) 100-93

MILWAUKEE BUCKS (35-35) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (32-38) 93-90

LOS ANGELES CLIPPERS (43-29) ò LOS ANGELES LAKERS (20-51) 133-109

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo