NBA 2019/20, Recap 28 Ottobre: bene Clippers, Bucks e Rockets. Vittorie anche per Nuggets, Sixers, Raptors e Warriors

Nottata NBA molto intensa, quella appena trascorsa, con ben undici partite in programma. Partiamo dalle franchigie ancora imbattute; sono tre ad essere scese in campo ed hanno un record di 3-0. Ad Est abbiamo i Philadelphia 76ers, che la spuntano sul non facile campo dei giovani Atlanta Hawks per 105-103. Una sfida molto combattuta e risolta a 5.3″ dal termine da due liberi di un Joel Embiid in gran serata (36+13 rimbalzi+5 assist e 3 rubate); il solito Trae Young (25+9 assist) non basta ai padroni di casa. Ad Ovest, invece, troviamo Denver Nuggets e San Antonio Spurs. I primi (Jamal Murray (18) e Gary Harris (17) i migliori) espugnano il Golden 1 Center, casa dei Sacramento Kings (Richaun Holmes (24+13 rimbalzi) e De’Aaron Fox (20+9 assist) in evidenza), con il punteggio di 101-94. I secondi, all’AT&T Center, battono i Portland Trail Blazers 110-113, rischiando molto nel finale dopo essersi trovati sul +19 a metà quarto periodo. Bene nei texani DeMar DeRozan (27+7 rimbalzi) e Derrick White (21+5 rimbalzi); negli ospiti Damian Lillard (28+9 rimbalzi e 7 assist) e CJ McCollum (27+5 assist).

Con una prestazione da 40 punti e 7 assist, James Harden ha trascinato i suoi Rockets alla vittoria sui Thunder (foto da: youtube.com)

Tra le big, vittorie agevoli per Los Angeles Clippers e Milwaukee Bucks. La squadra di coach Rivers soffre poco per avere la meglio, allo Staples Center, sugli Charlotte Hornets (96-111), guidati dal solito Kawhi Leonard (30+7 rimbalzi e 6 assist), coadiuvato da Louis Williams (23) e da Montrezl Harrell (19+7 rimbalzi); Terry Rozier (17) il top-scorer negli Hornets. I Bucks, a loro volta, sconfiggono al Fiserv Forum per 112-129 i Cleveland Cavaliers, con Khris Middleton (21+8 rimbalzi) e George Hill (19+8 rimbalzi) sugli scudi; Collin Sexton (18) il migliore nei Cavs. Serata positiva anche per i Campioni in carica dei Toronto Raptors (26+6 assist e 5 rimbalzi per Kyle Lowry, 24+9 rimbalzi per Pascal Siakam), a segno per 95-104 alla Scotiabank Arena sugli Orlando Magic (24+7 rimbalzi per Jonathan Isaac), e per gli Houston Rockets (40+7 assist per James Harden e 21+12 rimbalzi e 9 assist per Russell Westbrook), che battono al Toyota Center gli Oklahoma City Thunder (22+9 rimbalzi per Shai Gilgeous-Alexander, 22+7 assist e 5 rimbalzi per Dennis Schroder e 17+5 rimbalzi per Danilo Gallinari) per 112-116.

Dopo le batoste contro Clippers e Thunder, arriva la prima vittoria dei Golden State Warriors, vincenti 134-123 sul parquet dello Smoothie King Center, al cospetto dei New Orleans Pelicans, ancora senza vittorie. Nella squadra di coach Kerr spiccano Steph Curry (26+11 assist), D’Angelo Russell (24+8 assist e 7 rimbalzi), Damion Lee (23+11 rimbalzi) e Draymond Green (16+17 rimbalzi e 10 assist); a NOLA non è sufficiente Brandon Ingram (27+10 rimbalzi e 6 assist). Alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, vittoria sul filo di lana (96-95) per gli Utah Jazz sui Suns, grazie ad un libero di Donovan Mitchell (25) quando mancavano 4 decimi di secondo alla fine. Si mettono in luce negli ospiti anche Bojan Bogdanovic (29+5 rimbalzi) e Rudy Gobert (15+18 rimbalzi); nei locali i migliori sono Devin Booker (21) e Kelly Oubre Jr. (18).

Ancora fermi al palo gli Indiana Pacers (0-3), che cadono nella notte alla Little Caesars Arena di Detroit contro i Pistons per 94-96, con i ragazzi di coach Casey (bene Christian Wood (19+12 rimbalzi) ed Andre Drummond (18+18 rimbalzi)) che piazzano il decisivo mini-break di 0-6 nell’ultimo minuto e mezzo di partita. Non bastano ai Pacers le prove di Domantas Sabonis (21+14 rimbalzi) e di TJ Warren (19+5 rimbalzi e 5 rubate). Infine, prima vittoria anche per i New York Knicks, che stendono al Madison Square Garden (98-105) i Chicago Bulls. Decisivo il quarto periodo (18-33), con l’ex Bobby Portis in evidenza (28+11 rimbalzi), assieme al rookie RJ Barrett (19+15 rimbalzi e 5 assist); Zach LaVine (21+5 rimbalzi), Wendell Carter Jr. (20+10 rimbalzi) e Lauri Markkanen (18+6 rimbalzi) non evitano il ko alla squadra di Windy City.

Di seguito, il riepilogo della notte:

INDIANA PACERS (0-3) @ DETROIT PISTONS (2-2) 94-96

CHICAGO BULLS (1-3) @ NEW YORK KNICKS (1-3) 98-105

PHILADELPHIA 76ERS (3-0) @ ATLANTA HAWKS (2-2) 105-103

ORLANDO MAGIC (1-2) @ TORONTO RAPTORS (3-1) 95-104

OKLAHOMA CITY THUNDER (1-3) @ HOUSTON ROCKETS (2-1) 112-116

CLEVELAND CAVALIERS (1-2) @ MILWAUKEE BUCKS (2-1) 112-129

GOLDEN STATE WARRIORS (1-2) @ NEW ORLEANS PELICANS (0-4) 134-123

PORTLAND TRAIL BLAZERS (2-2) @ SAN ANTONIO SPURS (3-0) 110-113

UTAH JAZZ (3-1) @ PHOENIX SUNS (2-2) 96-95

DENVER NUGGETS (3-0) @ SACRAMENTO KINGS (0-4) 101-94

CHARLOTTE HORNETS (1-3) @ LOS ANGELES CLIPPERS (3-1) 96-111

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo