Napoli-Sassuolo, 2-0, Coppa Italia, voti e pagelle: super Milik, Boateng trasparente

Il Napoli di Carlo Ancelotti conquista i quarti di Coppa Italia battendo per 2 a 0 il Sassuolo di De Zerbi. Nel prossimo match di coppa si troveranno ad affrontare il Milan, che ha battuto la Sampdoria solo nei supplementari grazie a una doppietta di Cutrone.

Voti e pagelle

NAPOLI

Ospina 6,5- Sempre attento e reattivo, respinge con guizzo felino il tiro dalla distanza di Locatelli (viziato da fallo di mano, il VAR annulla il gol sugli sviluppi dell’azione). Nel finale altri due interventi degni di nota.

Hysaj 5- Errori clamorosi con pericolosi passaggi in orizzontale senza un destinatario. Sbaglia il rinvio nell’occasione del gol del Sassuolo poi annullato grazie al VAR. Involuzione preoccupante, non ne indovina una. Anche in proiezione offensiva è impalpabile oltre che molto impreciso e falloso. 

Maksimovic 6- A tratti difficile da superare, ma quando è in ritardo fa fatica a ritrovare la posizione ed è costretto ad agire con le cattive maniere. Rimedia un giallo e nella ripresa rischia anche il rosso. Decisivo tuttavia quando chiude un’azione centrale del Sassuolo avviando di tacco il palleggio che porta al gol di Ruiz.

Koulibaly 6,5- Le solite chiusure da campione che scaldano i pochi tifosi nel gelo del San Paolo. Prezioso quando toglie dai piedi di Duncan un pallone vagante in area da girare solo in rete.

Mario Rui 6-Molto meglio in avanscoperta accompagnando l’azione con qualità tecnica al cross. Qualche problema nei retrovisori quando gli ospiti attaccano dal suo lato.

Diawara 6,5- Trova la settima maglia da titolare e sembra spegnere le voci di mercato con una prova molto positiva che ripaga la fiducia di Ancelotti: pressa, lotta e fa girare il pallone. Gli manca un po’ di sprint, ma la strada è quella giusta.

Fabian Ruiz 7-Destro-sinistro, gioca con entrambi i piedi ed è un bel vedere: precisione di passaggio notevolissima e lettura dell’azione da veterano. Perfetta la conclusione sul passaggio di Milik: diagonale potente e vincente. Sopraffino!

Callejon 6- Al pronti via ha sui piedi per rompere l’incantesimo sotto porta, ma si fa murare da Pegolo. Al solito è comunque prezioso a tutto campo confermandosi maestro di tattica.  (Dall’80’ Younes s.v. ).

Ounas 6- Non dà riferimenti agli avversari e si produce in qualche serpentina spettacolare. Ancelotti gli chiede di stare più vicino a Milik e lui esegue senza dimenticare anche i compiti difensivi. Ottima l’intesa con Insigne, ci mette lo zampino nell’azione del raddoppio quando detta il passaggio per Insigne. (Dal 70′ Allan 6- Si mette tra le linee avversarie e ruba tanti palloni che poi gestisce con saggezza. Gioca sul velluto senza strafare).

Insigne 6,5- E’ lui a propiziare il gol del vantaggio incuneandosi in area e costringendo il portiere ospite ad una sanguinosa respinta su cui si avventa Milik. Non è brillantissimo, ma i guizzi non mancano. 

Milik 6,5- Ha il merito di farsi trovare al posto giusto quando Insigne semina il panico in area: suo il gol che sblocca la partita. Tiene la squadra alta e fa reparto da solo. (Dall’89’ Gaetano sv: premiato da Ancelotti, non solo la convocazione ma anche l’esordio. Ha sui piedi un ottimo pallone: corre con foga verso la porta, difensore ed emozione lo fermano in angolo).

Ancelotti 6- Era fondamentale vincere per iniziare bene l’anno: Napoli attento, ma non del tutto brillante, bastano una giocata di Insigne ed una fiammata di Fabian Ruiz per accedere ai quarti di finale. Ora c’è la Lazio in campionato, un test che si annuncia molto duro tra difficoltà oggettive e qualche assenza di troppo. 

SASSUOLO 

Pegolo 5 – Beffato dal rimpallo sull’1-0 di Milik, ma la sua chiusura era stata piuttosto approssimativa. Chiude maluccio l’angolo anche sul gol di Ruiz. 

Lirola 5,5 – Dalla sua parte c’è Insigne ed è un bel problema, visto che gli affonda sempre alle spalle senza che lui in verità possa opporre granché resistenza. 

Magnani 5 – Perde Milik sul gol dell’1-0, anche in occasione del raddoppio lascia troppa libertà di movimento al polacco, che controlla e serve alle spalle Fabiàn Ruiz. Due leggerezze che costano caro. 

Peluso 5,5 – Da quella parte si balla parecchio, soffre tanto le accelerazioni di Ounas che in più di un’occasione gli fa molto male, sbucandogli alle spalle. 

Rogerio 5,5 – Da quel lato è vita dura contro Callejon e soprattutto Ounas. Più efficace quando si propone in avanti, ma un terzino non vive di sole scorribande. 

Duncan 6 – Sempre costante l’apporto in termini di corsa e inserimenti pericolosi da parte di questo centrocampista che sembra sempre più completo, pronto a fare il salto di qualità. Stasera il Napoli è un brutto cliente, ma lui non demerita di certo. 

Sensi 6 – In mezzo al campo il Sassuolo ha tanta qualità, lui si piazza vertice basso e dirige il traffico con sapienza e senso della posizione, anche se senza palla Ounas gli dà qualche problema di troppo. Una gara comunque da sufficienza meritata. 

Locatelli 6 – Se la gioca, combatte a viso aperto e mostra una vis pugnandi tutt’altro che scontata. Trova anche un gran bel gol, ma l’arbitro glielo annulla per un controllo col braccio effettuato in precedenza. 

Berardi 5 – Molto largo, a volte troppo, scompare dalla partita per frangenti troppo ampi e non riesce a trovare mai il guizzo. Dei tre davanti è probabilmente il meno incisivo. 

Boateng 5 – Ha un paio di chance ma trova davanti a sé un Koulibaly monumentale, e sono le uniche opportunità in cui riesce a smarcarsi. Non una prestazione da incorniciare, diciamo così. Dal 68′ Boga 6 – Ottimo l’impatto di questo ragazzino scuola Chelsea che mette in mostra ottime accelerazioni e qualche buono spunto. Da tenere d’occhio. 

Djuricic 6 – Nel primo tempo è fra i più in palla, in generale ogni volta che ha il pallone sembra in procinto di creare qualche pericolo alla difesa azzurra e in diverse occasioni ci riesce pure. Fra i migliori dei suoi. Dal 68′ Babacar 6 – Dà più peso all’attacco rispetto a Boateng, prova qualcuna delle sue accelerazioni da panterone ma il Napoli si difende bene. 

All. De Zerbi 6 – Il suo Sassuolo non dispiace mai, se la gioca sempre a viso aperto e riesce sempre a creare qualche grattacapo agli avversari. E’ così anche stasera, sebbene il risultato non sia quello sperato. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€