Napoli-Milan, Dichiarazioni pre-partita Pioli: “Ibrahimovic ci sarà”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli, è intervenuto ai microfoni alla vigilia della sfida di campionato tra il “suo” Milan e il Napoli allenato da Luciano Spalletti.

La partita di domani è molto importante ai fini della classifica per entrambe le squadre. L’ambiente del “Maradona” sarà molto carico. Il Milan dovrà giocare la sua partita e dovrà dimostrare grande forza per avere ragione del Napoli.

Secondo Pioli, la squadra rossonera, dovrà essere in grado di leggere tutte le situazioni, sapendo uscire dalla pressione degli avversari, quando questa sarà forte. Saranno importanti lucidità e preparazione.  Bisognerà capire quando essere aggressivi o quando non esserlo.

Parlando degli avversari, l’ex tecnico di Lazio e Inter dichiara: “Il Napoli è in grande condizione, ha grandissima qualità. Ha la miglior difesa del campionato. Sa palleggiare e trovare le profondità. Tutte e due le squadre hanno reparti offensivi forti, quindi credo che vincerà chi riuscirà a difendere meglio”.

Pioli
Stefano Pioli, l’allenatore del Milan

L’allenatore del Milan, si concentra a parlare di 3 calciatori in particolare: Ibrahimovic, Rebic e Bennacer. Lo svedese sta meglio, ieri e oggi si è allenato con i compagni e domani molto probabilmente sarà convocato. Rebic sta sempre meglio e sta tornando ad avere la giusta condizione fisica.

Parlando di Bennacer, il tecnico rossonero afferma: “Sta giocando a questi livelli con continuità, mi aspetto questo da lui. Sta giocando a questi livelli con continuità, mi aspetto questo da lui.

Guardando alla classifica, Pioli ammette, che la lotta alle prime posizioni è molto serrata. Mancano 11 giornate e ci sono ben 33 punti a disposizione di tutti quanti. La squadra rossonera sicuramente dovrà stare sempre all’interno delle partite e come sottolineato dallo stesso mister milanista, servirà continuità.

I calci piazzati ultimamente sono stati un limite del Milan e la squadra, secondo le parole del suo tecnico, sta lavorando per cercare di migliorare in questa situazione. Esattamente come i cross, che spesso sono pochi e non favoriscono la manovra offensiva. Anche in questo, nonostante la squadra abbia altre attitudini bisognerà migliorare.

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo