Napoli-Manchester City 2-4, voti e pagelle: Magic-Insigne non basta, difesa azzurra rimandata, Sanè e Stones tra i migliori

Un Napoli coraggioso ha ceduto le armi e consegnato la vittoria (e la qualificazione) ai più blasonati avversari del Manchester City. Adesso per il passaggio del turno servono due vittorie contro Feyenoord e Shakhtar e, soprattutto, che gli inglesi battano gli ucraini, attualmente seconda potenza del girone. 

Poteva essere una notte da sogno, la prima mezzora abbondante aveva fatto credere realmente che questo Napoli potesse battere la corazzata-City, ma alla lunga ha prevalso la maggiore esperienza e concretezza degli uomini di Guardiola, capace di plasmare una macchina che viaggia a ritmi altissimi. 

napoli

Allo Stadio San Paolo il Napoli ha infiammato dunque il suo pubblico ma, alla fine, il Manchester City ha fatto valere il maggiore tasso tecnico, la maggiore concretezza ed ha saputo sfruttare tutte le lacune dei padroni di casa, avendo avuto il merito di saper resistere stringendo i denti quando c’era da arginare l’arrembaggio del Napoli, per poi iniziare a macinare gioco e ribaltare il match. 

I MIGLIORI 

Insigne 7,5: Davanti al suo pubblico ce la mette tutta ed è l’ultimo a gettare la spugna. Sfodera colpi di grande classe, porta in vantaggio i suoi e colpisce una traversa che avrebbe potuto cambiare la storia di questo incontro. Mattatore.

 Jorginho 6,5: Cerca di dare consistenza ed ordine al centrocampo dei partenopei, verticalizzando e facendo ripartire velocemente la manovra. Si incarica di calciare la palla bollente e realizza con freddezza il rigore che vale il momentaneo 2-2. Glaciale.

Ghoulam 6,5: Fino a quando rimane in campo l’algerino il Napoli riesce a domare il City, quando esce, come ha detto Sarri, l’inerzia della gara cambia ed il Napoli perde le certezze acquisite. Dominante. 

Sanè 7,5: Mezzo punto in meno perchè propizia il rigore a favore del Napoli, altrimenti un 8 in pagella non glielo avrebbe tolto proprio nessuno. Sprinta, dribbla, scatta. Tormenta la difesa del Napoli con le sue giocate, serve a Stones l’assist e spacca il due il match con una giocata pazzesca mandando in gol Aguero per il gol che vale il preziosissimo 2-3. Scheggia. 

Stones 7: Le palle alte sono tutte sue, arriva leggermente in ritardo sul gol di Insigne, ma riscatta ampiamente la sua prova colpendo prima una traversa, per poi siglare il gol del pareggio. Le sue marcature in questa edizione della Champions League sono già 3. Attaccante aggiunto.

Sterling 7: E’ un pericolo costante e, come Sanè, mette in crisi la difesa partenopea con le sue accelerazioni. Realizza il gol del 2-4 che sprofonda il Napoli. Sentenza. 

I PEGGIORI 

Hysaj 4,5: E’ la classica partita in cui, a fine gara, serve l’aspirina per curare il mal di testa. In difficoltà per tutta la gara, sbaglia sul gol del pareggio e su quello del sorpasso. Quando viene spostato sulla fascia sinistra il disastro, se possibile, è ancora più evidente. Imbarazzante. 

Hamsik 5: Il capitano azzurro è inserito tra i peggiori, più che per la prova tecnica, per la carenza caratteriale. Inizia con il piglio giusto, orchestra un pressing alto e feroce, ci prova con qualche giocata delle sue, ma nel momento in cui il Manchester City inizia a controllare la gare, lo slovacco è incapace di prendere per mano i compagni e riagguantare la partita. Timido. 

Callejon 5: Stesso discorso fatto per Hamsik. Lo spagnolo disputa una gara onesta ma, da calciatori del suo calibro, ci si aspetta sempre qualcosa di più. ha sul groppone il peso di non aver concretizzato un’azione che avrebbe potuto portare al 3-2 e pochi istanti dopo, invece, uno spietato City realizza il 2-3. Gol mangiato, gol subito. Peccato originale. 

Danilo 4,5: Guardiola lo schiera al posto di Walker, ma il difensore non è assolutamente all’altezza dell’ex Tottenham. Anello debole. 

NAPOLI-MANCHESTER CITY 2-4
Napoli (4-3-3): Reina 6; Hysaj 4,5, Albiol 6, Koulibaly 5, Ghoulam 6,5 (30′ Maggio 5); Allan 6 (30′ st Rog 5,5), Jorginho 6,5 (37′ st Ounas sv), Hamsik 5; Callejon 5, Mertens 6, Insigne 7,5. Sarri 6.
Manchester City (4-3-3): Ederson 6,5; Danilo 4,5, Otamendi 6,5, Stones 7, Delph 6; Gundogan 6 (26′ st David Silva 6), Fernandinho 6, De Bruyne 6,5; Sterling 7, Aguero 6,5 (30′ st Bernardo Silva 6), Sané 7,5 (45′ st Juan Jesus sv). Guardiola 6,5.
Arbitro: Brych (Germania)
Marcatori: 21′ Insigne (N), 34′ Otamendi (M), 3′ st Stones (M), 17′ st rig. Jorginho (N), 24′ st Aguero (C), 47′ st Sterling (M)
Ammoniti: Otamendi (M), Mertens (N), Koulibaly (N)

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gabriele Arcifera

Informazioni sull'autore
Vivo a Roma e sono laureto in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza. Amo il calcio e la mia passione mi spinge a mettermi quotidianamente alla prova con un solo sogno nel cassetto: diventare un grande giornalista sportivo.
Tutti i post di Gabriele Arcifera