Napoli-Liverpool, voti e pagelle: partenopei fantastici, Reds da rivedere

Napoli-Liverpool è stata il prototipo della partita che tutti gli appassionati di calcio vorrebbero vedere ogni giorno. Una partita in cui i partenopei, a tratti soffrendo, hanno avuto la meglio meritatamente sui campioni d’Europa in carica del Liverpool

Una prova superlativa di tutta la squadra che ha superato a pieni voti quello che, sulla carta, era sicuramente l’esame più difficile da superare nel Gruppo E che comprende, oltre ad azzurri ed inglesi, anche gli austriaci del Salisburgo vittoriosi per 6-2 sui belgi del Genk nell’altra sfida della serata. 

Mertens, seppur su calcio di rigore, ha trovato la via della rete per la quarta volta in quattro partite, confermando ancora di più che è lui l’uomo in più in forma del momento nella squadra di Carlo Ancelotti. Llorente poi, entrato dalla panchina, ha dimostrato, come nella sfida vinta sabato contro la Sampdoria, quanto sia importante, nonché fondamentale avere nella propria rosa una prima punta di ruolo. 

Un 2-0 quindi meritato a firma del belga e dello spagnolo che certifica, sebbene siamo solo alla prima giornata, come il Napoli abbia chiaramente tutte le carte in regola per dire la sua in questa Champions League 2019-2020. Senza dilungarci ulteriormente andiamo a vedere voti e pagelle di Napoli-Liverpool

Napoli-Liverpool

Napoli-Liverpool, voti e pagelle: migliori e peggiori 

MIGLIORI NAPOLI 

Koulibaly 7,5: dopo le prove opache contro Juventus e Sampdoria, il forte centrale senegalese gioca una prova di altissimo livello. Mané, Salah e Firmino, non certo gli ultimi arrivati, non lo saltano praticamente mai. Gioca in maniera concentrata e precisa non lasciando passare nemmeno l’aria. Bentornato Kalidou

Mertens 8: con il gol siglato ieri sera il folletto belga sale a quota 113 gol con la maglia del Napoli, due in meno della leggenda Maradona. Gioca in maniera impeccabile e solo Adrian gli nega la gioia del gol dopo un fantastico tocco al volo. È l’uomo più in forma della squadra e si vede. Imprescindibile. 

Fabian Ruiz 7: in campionato non ha iniziato nella maniera giusta, ma ieri sera ha fatto vedere perché il Napoli ha puntato su di lui lo scorso anno. Gioca bene e senza strafare in nulla. Semplice e preciso. 

PEGGIORI NAPOLI

Manolas 5: difficile trovare qualcuno in maglia azzurra che non abbia giocato bene ieri sera, eppure il greco sembra mettercela tutta per fare del male alla propria squadra. Prima liscia in area un pallone che Meret, su successivo tiro di Salah, mette, per sua fortuna, in calcio d’angolo, poi con un improbabile intervento di testa cerca di mettere la sfera nella propria rete. Senza dubbio è lui il peggiore, nonché unico giocatore del Napoli a non raggiungere la sufficienza. 

MIGLIORI LIVERPOOL

Adrian 7: il portiere spagnolo dei Reds non fa rimpiangere il suo collega brasiliano. Nega a Mertens un gol che sembrava già fatto e per poco non para il calcio di rigore dello stesso belga. Sul 2-0 di Llorente fa quel che può, ma lì non è colpa sua. 

Salah 6,5: l’anno scorso decise ad Anfield la sfida che portò il Liverpool agli ottavi e il Napoli in Europa League. L’egiziano ci prova, ma difronte ha un Koulibaly in serata top che non gli lascia neanche lo spazio per respirare. Mané sbaglia il passaggio che lo avrebbe messo da solo davanti a Meret con quest’ultimo che poco dopo gli nega la gioia del gol in seguito ad una svirgolata improponibile di Manolas. Peccato.

Henderson 6: il capitano dei Reds, rispetto a molti suoi compagni non fa granché, ma quantomeno cerca di ispirare la manovra e allo stesso tempo randella quando c’è da randellare. Insieme ai primi due e ad Alexander-Arnold è uno dei pochi a salvarsi. Bene, ma non troppo. 

PEGGIORI LIVERPOOL 

Robertson 4,5: Napoli-Liverpool non è certo la sua partita. Il 25enne scozzese gioca forse infatti una delle partite più brutte della sua carriera. Callejon si sfugge più di una volta fino a quando lo stesso spagnolo lo inganna andando a cercare un contatto in area che l’arbitro punisce prontamente con il calcio di rigore. Ingannato 

Van Dijk 5: vederlo nell’elenco dei peggiori in campo è cosa assai rara così com’è raro che il gigante olandese sbagli un intervento di testa. Eppure ieri sera abbiamo avuto la conferma che anche i migliori sbagliano. Su un bellissimo cross di Mario Rui per Mertens il numero 4 dei Reds manca infatti clamorosamente l’appuntamento col pallone concedendo al 14 del Napoli un tiro al volo che per sua fortuna Adrian smanaccia in angolo. Rimandato. 

Mané 5: clamorosamente anche il numero 10 della squadra di Klopp finisce nell’elenco dei peggiori in campo. Non incide come dovrebbe e su una ripartenza due contro uno sbaglia l’appoggio decisivo che avrebbe messo in porta Salah. Impreciso. 

 

 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi