Napoli-Lecce, conferenza stampa pre-partita Gattuso: “Gara più difficile di quanto si possa credere”

Un Rino Gattuso molto carico quello che si è presentato al consueto appuntamento con la conferenza stampa pre-partita. Tanti gli argomenti analizzati dal tecnico: dall’importanza della gara di domani passando per gli aspetti da migliorare e i possibili cambi di formazione.

Sulla gara di domani: “Credo che questo match, per i miei, possa rivelarsi una grande trappola. Questa gara va giocata ad alta intensità, con concentrazione e cattiveria, altrimenti si rischia di deludere noi stessi e i 40mila presenti al San Paolo. Il Lecce è riuscito a strappare due pareggi contro squadre come Inter e Juventus, non sarà un match semplice”.

Sul possibile turnover in vista dell’Inter:In questo momento le cose vanno ragionate passo dopo passo. A disposizione ho 4 difensori centrali e tre terzini, se calcoliamo anche il ritorno in campo di Ghoulam che è imminente, posso dire in assoluta certezza di poter ruotare un po’ di giocatori.

Gennaro Gattuso, 42 anni, allenatore del Napoli

Sul futuro: “Stiamo facendo dei buoni risultati e di questo sono molto felice. Sono venuto qui portando le mie idee e prendendomi anche qualche legnata come giusto che sia. Ora non mi interessa per niente sapere se tra 5 mesi sarò ancora io l’allenatore del Napoli, l’unica cosa che voglio è fare bene nel mio attuale percorso”.

I singoli: Lozano è un patrimonio della società e un ragazzo con tantissime qualità. Spesso ci parlo e ultimamente mi sta mostrando cose che prima non avevo ancora visto. Arriverà anche il suo momento. Sul dualismo Meret-Ospina credo di non star facendo nulla di strano. Anche in passato i due si sono alternati. Non ho nulla contro Alex, anzi, tra i due è quello che ha giocato di più”.

Obbiettivo Champions: “So che è difficile, ma voglio che i miei credano in questa possibilità. Ritengo giusto quanto meno provarci e per fare ciò c’è bisogno di quella dose ulteriore di cattiveria agonistica”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi