Napoli-Juventus 2-1, post-partita Spalletti: “Troppo presto per trarre bilanci. Anguissa è il giocatore giusto. La vittoria è merito anche dei tifosi”

Il tecnico del Napoli parla dopo la vittoria degli azzurri contro la Juventus per 2-1.

Napoli-Juventus non è mai una partita qualunque per la piazza napoletana. Nella stupenda cornice del Diego Armando Maradona, va in scena il big match tra azzurri e bianconeri. Luciano Spalletti fremeva dalla voglia di giocare contro la squadra di Massimiliano Allegri che non sta affrontando uno dei migliori momenti di sempre.

Una partita di grande equilibrio ma il mister il merito lo dà a tutta la squadra. Nonostante il gol di Morata a freddo, dopo uno svarione ingenuo di Manolas, gli azzurri sono riusciti a mantenere la lucidità giusta. Il Napoli insisteva ma la Juve riusciva a formare un blocco difensivo e a muoversi bene attorno alla propria area. L’entrata di Ounas ha dato sicuramente molta più fantasia al reparto offensivo. Le sue spizzate erano un pericolo per la retroguardia bianconera.

Noi volevamo fare la partita, ha ammesso Spalletti. Alla voglia di vincere si è aggiunta anche il recupero dalle Nazionali. Ospina ha smaltito benissimo, così come anche Osimhen. Il nigeriano, ritornato dalla squalifica contro il Venezia, è riuscito a recuperare in vista del match importantissimo. Un plauso, però, va anche al migliore della partita: Anguissa. Buonissima la prima d’esordio per il camerunense ex Fulham che ha fatto prevalere la sua fisicità e la sua tecnica. Molte giocate di finezza, accompagnate da colpi di tacco che hanno fatto infiammare i cuori dei tifosi.

Qualche errore, però, c’è stato. Al di là di quello pesante di Manolas, c’è stata qualche disattenzione, specie nel primo tempo. Gli errori, però, sono stati coperti dalle belle giocate dei grandi attaccanti. Insigne e Politano, tra tutti, sono stati autori di una partita di grande sacrificio per il tecnico toscano.

Le tre vittorie sono importanti e devono essere un punto di partenza. Troppo presto, però, per trarre bilanci ma l’inizio è davvero positivo. Ad impreziosire questo filotto è anche la presenza dei tifosi allo stadio. Oggi si è percepito l’amore dei supporters che si è riflesso anche sui giocatori. Il loro calore ha contribuito, anche se in piccola parta, alla vittoria contro i bianconeri che distano ad 8 punti.

Giovedì inizia anche l’Europa League e ci sarà l’esordio contro il Leicester. La competizione, per uno come Spalletti che ama il calcio, non potrà mai essere un fastidio come molti hanno pensato. Il tecnico spera di avere tutti gli uomini a disposizione, nonostante le botte di alcuni giocatori tra cui lo stesso Insigne.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione