Napoli, clamoroso De Laurentiis: scarica Sarri

Il presidente dei partenopei non giustifica il mancato primo posto per gli errori arbitrali, ma punzecchia il suo allenatore per non aver gestito al meglio la rosa a disposizione.

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è senza peli sulla lingua, rilasciando al quotidiano “Il Mattino”, delle dichiarazioni molto dirette nei confronti del proprio tecnico Maurizio Sarri, al quale lancia diverse critiche su come ha gestito l’intera rosa a disposizione e soprattutto sui possibili scenari riguardanti il suo futuro sulla panchina dei partenopei.

Ci si attendeva un De Laurentiis più duro nei confronti del mondo arbitrale dopo l’ultima giornata di campionato, che ha scatenato diverse polemiche e visto aumentare il distacco del Napoli dalla capolista Juventus, con i bianconeri avanti di quattro lunghezze. Il patron azzurro spiega i motivi del mancato sorpasso in vetta che avrebbe potuto condurre il Napoli verso la conquista dello scudetto, dichiarando che la squadra è arrivata stanca già da aprile, accusando il tecnico Sarri di aver utilizzato sempre gli stessi uomini nell’arco di tutta la stagione.

Riguardo le polemiche post InterJuventus, il presidente partenopeo scagiona l’arbitro Orsato dai suoi errori, spiegando che i cambi errati di Spalletti a pochi minuti dalla fine abbiano inciso più delle scelte da parte del fischietto di Schio. De Laurentiis ha poi concluso su dove sarà il futuro di Sarri,  il quale è orientato a lasciare la panchina del Napoli, proprio su questo il presidente ha fatto intendere che se il tecnico vuole andare via è perché non crede nel progetto, quindi da queste dichiarazioni si intuisce che tra i due c’è una rottura, difficilmente sanabile e con il possibile addio di Sarri a fine stagione.