Napoli-Barcellona, prepartita Spalletti: “Col Barcellona sarà una partita fisica. Domani non c’è una favorita”

Alla vigilia della sfida di Europa League tra Napoli e Barcellona, Luciano Spalletti è intervenuto nella consueta conferenza prepartita.

Giovedì sera il Maradona sarà quello delle grandi occasioni. Il Napoli, infatti, ospiterà il Barcellona di Xavi per il ritorno dei sedicesimi di Europa League. All’andata è terminata 1-1 in una partita che i partenopei avevano dominato in lungo e in largo nel primo tempo. Nella ripresa c’è stato un calo notevole da parte degli uomini di Luciano Spalletti ma adesso serve l’ultimo sforzo per sognare gli ottavi.

Coraggio ed aggressività, questi sono i due ingredienti che devono servire al Napoli per sfidare una squadra così grintosa come il Barça. I catalani riescono sempre a prendere il comando della partita ma i partenopei dovranno essere abili nel prendere in mano le redini del gioco. Ancora da monitorare la situazione riguardante Lozano che sembra non riprendersi dall’infortunio in Nazionale.

In porta senza dubbio, ci sarà il portiere che, fino a questo momento, ha disputato tutte le partite di coppa ossia Meret. In attacco imprescindibile Osimhen. Con lui, infatti, il Napoli ha conquistato ben 16 punti sbloccando diverse partite. Il nigeriano continua ad essere fondamentale per il gioco di Spalletti. Non c’è una favorita, secondo il mister. Le due squadre possono giocarsela a viso aperto e partiranno ad armi pari, dato che non c’è più la regola del gol in trasferta.

L’obbiettivo è quello di archiviare la brutta partita di Cagliari dove il Napoli ha perso una chance importantissima. L’atteggiamento dovrà essere assolutamente diverso da quello di lunedì sera . La squadra di Walter Mazzarri ha dimostrato di avere più fame degli avversari in un match che è stato di grande intensità per una squadra che lotta per salvarsi.

Una squadra fisica come il Barcellona la si può mettere in difficoltà solamente con tutta la qualità dei giocatori, davanti ad una rosa piena di giovane davvero molto interessanti . La partita è fondamentale per n traguardo, come quello degli ottavi, che sarebbe confortante per l’ambiente partenopeo.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione