Napoli-Atalanta, prepartita Spalletti: “Atalanta cliente ostico. Dispiace per la squalifica. Non dobbiamo avere timore dell’avversario”

Dopo il pareggio con il Sassuolo, il Napoli ritorna in campionato. Domani sera al Maradona ci sarà l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che sta volando in campionato. I bergamaschi non perdono in campionato da ottobre. Una partita delicata per le sorti degli azzurri. Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza prepartita.

La rimonta di Reggio Emilia ha sicuramente lasciato tanta amarezza in bocca. Una partita completamente gestita dal Napoli e rovinata negli ultimi venti minuti di gioco. Gli azzurri perdono due punti che sembravano in cassaforte così come anche la possibilità di staccare su Inter e Milan. Questa volta non sono ammessi passi falsi ma il prossimo avversario è tutt’altro che comodo: l’Atalanta.

Luciano Spalletti conosce molto bene i rischi di una delle squadre più in forma del campionato. Con Gian Piero Gasperini, eletto allenatore del mese, la Dea sta volando e viene da tantissimi risultati utili consecutivi. L’ultima sconfitta risale ad ottobre, contro il Milan. Una squadra davvero in forma contro un Napoli che appare davvero decimato per via delle molte assenze.

L’Atalanta è un cliente scomodo e il mister lo ha sempre saputo. Ha tantissimi giocatori di sostanza che potrebbero rivelarsi pericolosi per una retroguardia azzurra orfana di uno dei suoi uomini migliori, Koulibaly. Ad affiancare Rrahmani in difesa ci sarà Juan Jesus, non brillantissimo in occasione del secondo gol del Sassuolo. Spalletti, dunque, ricorre ai ripari e spera di riuscire a recuperare anche Insigne, anche lui infortunatosi mercoledì sera.

Da non sottovalutare il jolly Ounas. L’algerino, infatti, si è ripreso dal lungo infortunio e potrebbe ritornare proprio in occasione della sfida contro gli orobici, magari subentrando durante il secondo tempo.

Come se non bastasse, lo stesso Spalletti non potrà esserci. Per l’allenatore toscano sono due le giornate di squalifica per aver risposto veemente all’arbitro Pezzuto. Sarà il vice, Marco Domenichini, a guidare gli azzurri domani sera. In attacco potrebbe ritornare Politano, da valutare anche le condizioni di Demme nonostante Lobotka abbia giocato bene nelle ultime uscite di campionato.

A mettersi la squadra sulle spalle sarà il capitano Mertens, uomo assist e gol contro gli emiliani. In uno stadio gremito, i giocatori dovranno dare il massimo per poter fronteggiare un’Atalanta straripante che, ad oggi, è una delle favorite per lo scudetto. Sono i giocatori, dunque, che devono raggiungere la propria felicità e devono restare uniti, senza paura. Solo in questo modo si potranno evitare le cose successe con il Sassuolo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione