Napoli, ascolta Careca: ecco chi serve per fare il salto di qualità

L’ex attaccante del Napoli, Antonio Careca, ha espresso il suo parere sulla squadra di Gennaro Gattuso e ha sottolineato quelli che secondo lui sono i profili che servono agli azzurri per fare il salto di qualità.

Il campionato di Serie A è fermo ormai dall’8 marzo e tuttora non sappiamo quando e se riprenderà. In questi giorni si sta infatti discutendo affinché, emergenza Coronavirus permettendo, si possa riprendere da dove si era lasciato. Tuttavia le possibilità che la stagione venga conclusa regolarmente sono alquanto scarse.

Ci sono partite di giornate precedenti ancora da recuperare e con, in mezzo, le semifinali e la finale di Coppa Italia, conciliare il tutto è sempre più difficile. Tra le squadre che “per fortuna” non hanno alcuna partita arretrata da recuperare c’è il Napoli di Gennaro Gattuso che, dopo un inizio di campionato altalenante, ha rialzato la china raggiungendo un sesto posto che solo fino a qualche settimana prima sembrava insperato.

Antonio Careca con la maglia del Napoli (Photo Credit: pagina FB Careca – Antônio de Oliveira Filho)

Una ripresa fantastica, frutto del duro lavoro dell’ex tecnico del Milan che ha preso una squadra allo sbando le ha dato una nuova, splendida identità. Un’identità che è subito piaciuta ai tifosi ed in particolar modo ad Antonio Careca, ex attaccante brasiliano, che proprio a Napoli vinse uno scudetto e una Supercoppa Italiana. L’ex centravanti azzurro si è infatti espresso su Gattuso e sul suo operato:

Gattuso ha lo spirito del mastino napoletano. A Napoli serve essere duri e ai tifosi piace un tecnico così. È giusto e la squadra ultimamente ha reagito”

Careca ha poi parlato dei profili che secondo lui servirebbero alla squadra per fare il definitivo salto di qualità:

Cosa serve? Un centrocampista che sappia calciare le punizioni e un attaccante che senta l’odore del gol. La squadra è buona, peccato per i problemi con Ancelotti che secondo me è andato via presto”

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi