Mourinho contro Wenger: “Un giorno gli spaccherò la faccia”

La frase choc del tecnico portoghese svelata in anteprima dal libro “Up Close and Personal” di Robert Beasley

mourinho
José Mourinho, 53 anni (fonte: europacalcio.it)

Ancora un avvincente capitolo di una delle rivalità storiche del calcio inglese, quella tra José Mourinho e Arsène Wenger, rispettivamente allenatori del Manchester United e dell’Arsenal

I due non sono certo amiconi e lo si sapeva da un pezzo: dall’arrivo del portoghese in Premier nel 2004, all’epoca alla guida del Chelsea, non sono mai mancate polemiche accese, provocazioni e scontri verbali ma anche fisici: “Uno specialista in fallimenti”, così Mourinho etichettò una volta il collega, ma poi come dimenticare uno storico Chelsea-Arsenal dell’ottobre 2014, partita vinta 2-0 dai Blues ma passata agli annali soprattutto per gli spintoni a bordocampo davvero poco british tra lo Special One e Wenger. Le frecciatine non sono mancate neanche nell’ultimo periodo: recentemente il tecnico dell’Arsenal si è espresso sul passaggio di Pogba ai Red Devils, definendo folle la cifra spesa da Mourinho per strapparlo alla Juve.

E adesso un nuovo intrigante capitolo, direttamente dalle rivelazioni di Rob Beasley, giornalista molto vicino a Mourinho che, nel suo libro “Up Close and Personal“, in uscita nelle prossime settimane, svela un retroscena finora sconosciuto ai più: siamo nel gennaio 2014 e il Chelsea ottiene il via libera di Mourinho per cedere Juan Mata al Manchester United. Puntualissimo, arriva il commento di Wenger: “Strano che il Chelsea vada a rafforzare una diretta concorrente al titolo”. A questo punto la reazione rabbiosa di Mourinho che avrebbe dichiarato: “Un giorno troverò Wenger fuori da un campo di calcio e gli spaccherò la faccia”. Parole pesanti che renderanno ancora più gustosa la prossima partita tra Manchester United e Arsenal.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€