MotoGP Yamaha: Zarco vuole guidare la M1

Due volte campione del mondo in Moto2, Johann Zarco ha avuto un buon impatto in MotoGP. Alla guida di una Yamaha non ufficiale, il giovane pilota francese sto disputando un buon mondiale, al di sopra delle sue aspettative d’inizio stagione. Lui stesso ha dichiarato di non aspettarsi “di essere in questa posizione in classifica da subito”.

Il prossimo appuntamento, ad Assen in Olanda, sarà un altro banco di prova importante per Zarco che, secondo quanto riportato da motosport.corrieredellosport.it, ha dichiarato che è molto felice di questo suo inizio di stagione e che sa che può ottenere il podio con la sua moto.

Una motivazione in più per Zarco per cercare di centrare quel podio, finora, solo sfiorato. Errori in pista e difficoltà di set up ne hanno inficiato le possibilità di giocarsi concretamente le prime posizioni. Il talento però c’è e il pilota francese l’ha ampiamente mostrato.

Johann Zarco, campione della classe Moto2 nel 2015 e nel 2016 (foto da: motorlands.eu)

Johann Zarco è ben consapevole del suo talento, tant’è che il suo obiettivo più prossimo è quello di guidare una moto ufficiale e vincere il mondiale di Moto GP, anche perché solo un prototipo di quel tipo è possibile poter centrare un traguardo del genere. 

Il pilota francese, ha poi concluso dicendo che vorrebbe ottenere questo traguardo con la Yamaha. La sua più grande aspirazione, inoltre, è quella di poter guidare un giorno la moto di Valentino Rossi, sette volte vincitore del titolo mondiale in Moto GP (quattro di questi con la Yamaha).

Se Zarco continuerà così e, anzi, riuscirà a migliorare le sue prestazioni, questo suo sogno non è detto che si realizzi, anche perchè il Dottore ormai a fine carriera e giovani come Zarco e Vinales sono pronti a raccogliere la sua eredita alla Yamaha. Il Pilota spagnolo, nell’immediato, sta già dimostrando tutto il suo potenziale. Per Zarco, però, il prossimo set non è lontano.