MotoGP Gran Bretagna 2019, Risultati PL2: Quartararo si conferma il più veloce

Marc Marquez comincia a carburare, mostrando un gran passo ed ottenendo un ottimo 1:59.476 con gomma dura al posteriore, con tanto di caduta ad inizio sessione. Ciò non basta perché davanti a tutti c’è nuovamente Fabio Quartararo. Il pilota del team Petronas ha spinto la sua M1 fino all’1:59.225, rifilando 251 millesimi al #93. I primi inseguitori sono i due yamahisti ufficiali, Maverick Vinales e Valentino Rossi (rispettivamente a +0.540 e a +0.712), e Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+0.768).

Fabio Quartararo si conferma davanti a tutti anche al termine della PL2 di Silverstone (foto da: motogp.com)

C’è da dire che, a fine sessione, Quartararo e Rossi erano precipitati in 11° e 17° posizione, a causa della la cancellazione del loro miglior tempo, per aver superato i limiti della pista in curva 6. Decisione poi ritirata dagli steward. Proseguiamo con la classifica. Il migliore dei ducatisti in questa sessione è Andrea Dovizioso (6° a +0.885), seguito dalla Petronas Yamaha di Franco Morbidelli (+0.958) e da un ottimo Miguel Oliveira, KTM Tech 3 (+1.135). Ancora abbastanza in affanno Danilo Petrucci il quale, con l’altra GP19 ufficiale è 10° e si becca oltre un secondo dal francese (+1.203), preceduto anche dalla Ducati Pramac di Jack Miller (+1.167).

Takaaki Nakagami, LCR Honda IDEMITSU (+1.267), e i fratelli Espargaro, Aleix con l’Aprilia (+1.272) e Pol con la KTM (+1.366), aprono la seconda parte della graduatoria, davanti a Johann Zarco con l’altra KTM (+1.439), di un soffio avanti ad Alex Rins, Suzuki (+1.441). Anche Nakagami si è visto prima cancellare poi restituire il miglior tempo, per gli stessi motivi di Quartararo e Rossi.

Francesco Bagnaia, Ducati Pramac, è 16° (+1.563), tallonato da Andrea Iannone, Aprilia (+1.682). Sylvain Guintoli, con l’altra GSX-RR, è 18° (+3.015), davanti a Hafizh Syahrin, KTM Tech 3 (+3.192), agli spagnoli Tito Rabat, Ducati Avintia (+3.248), e Jorge Lorenzo, Honda HRC (+3.682), e al ceco Karel Abraham, Ducati Avintia (+3.768). Lorenzo continua a faticare davvero tanto in moto, beccando un gap ancora pesantissimo dai migliori; ma almeno ha avuto la soddisfazione ‘platonica’ di non essere ultimo di sessione, mettendosi alle spalle Abraham. Così il quadro dei giri completati dai vari piloti. I più attivi, con 18 giri, sono stati Rins, Morbidelli e Rabat; all’opposto, Aleix Espargaro ha portato a termine 11 giri.

Qui potrete trovare la classifica completa della seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna 2019, classe MotoGP.

 

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo