MotoGP Test Sepang 2019 Day-1: Marquez subito davanti. Bene Rins e Vinales

In Malesia, nella solita fornace di Sepang (toccati anche i 55 C° sull’asfalto), si alza finalmente il sipario sul 2019 della MotoGP, con la prima giornata di test collettivi. E si comincia da subito nel segno dei dominatori degli ultimi anni, Marc Marquez e la Honda. Pur non essendo ancora al top, dopo l’operazione alla spalla sinistra di Dicembre, il sette volte Campione del Mondo si è piazzato immediatamente in cima alla classifica dei tempi (1:59.621). Un Marquez che, comprensibilmente, non ha voluto sforzare più di tanto il suo fisico, risultando comunque velocissimo.

Marc Marquez si è subito piazzato davanti a tutti nella prima giornata di test collettivi MotoGP in quel di Sepang (foto da: motogp.com)

Seguono il Cabroncito altri tre centauri spagnoli. Podio virtuale con un ottimo Alex Rins, Suzuki (+0.259), e per Maverick Vinales, Yamaha (+0.316); con il 4° tempo, ottenuto nel finale, ecco Tito Rabat con la Ducati GP18 del Team Avintia Racing (+0362), ultimo sotto il muro dei 2 minuti. Completa la top-5 il primo italiano, Danilo Petrucci su Ducati ufficiale (+0.433). Giornata nel complesso positiva per Valentino Rossi, 6° con l’altra M1 (+0.433).

La Honda preoccupa gli avversari non solo per la facilità con cui Marquez si è issato in vetta, ma anche per le ottime prestazioni dei ‘clienti’, con Takaaki Nakagami, LCR Honda Idemitsu (+0.537), e Stefan Bradl, sostituto di Lorenzo sulla HRC ufficiale (+0.593), rispettivamente 7° e 9°. In mezzo ecco la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.576), mentre la KTM di Pol Espargaro chiude la top-10 (+0.692).

A seguire, ecco la Ducati Pramac di Jack Miller (+0.762), il quale precede Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (+0.839), Aleix Espargaro, Aprilia (+0.981), ultimo dei piloti entro il secondo dalla vetta, Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+1.060), e Francesco Bagnaia, Ducati Pramac (+1.073), miglior rookie di questa prima giornata. Con il 16° tempo c’è un altro debuttante, Miguel Oliveira, KTM Tech 3 (+1.281).

Scorrendo la classifica, alle spalle della prima moto test Yamaha (+1.344), c’è Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (+1.364), davanti al tester KTM Mika Kallio (+1.433) e ad un Johann Zarco ancora in affanno con la KTM (+1.500). 21° tempo e una caduta per Andrea Iannone, Aprilia (+1.628), con alle spalle le Suzuki del tester Sylvain Guintoli (+1.665) e del rookie Joan Mir (+1.811). Chiudono la classifica Karel Abraham, Ducati Avintia Racing (+2.006), la seconda moto test Yamaha (+2.115) e l’idolo di casa Hafizh Syahrin, KTM Tech 3 (+2.232).

Concludiamo con i giri percorsi dai piloti. Davanti a tutti c’è Quartararo con 65 giri completati; seguono Vinales (63) e il trio composto da Rins, Bradl e Zarco (61), mentre tocca quota 60 anche Morbidelli. In coda, Kallio ha raggiunto appena quota 20 giri all’attivo, peggio di Marquez (29) e di Iannone (36).

PosPilotaMotoTempoGiri
1Marc MarquezHonda1’59”62129
2Alex RinsSuzuki1’59”88061
3Maverick VinalesYamaha1’59”93763
4Tito RabatDucati1’59”98359
5Danilo PetrucciDucati2’00”05154
6Valentino RossiYamaha2’00”05455
7Takaaki NakagamiHonda2’00”15855
8Andrea DoviziosoDucati2’00”19749
9Stefan BradlHonda2’00”21461
10Pol EspargaroKTM2’00”31344
11Jack MillerDucati2’00”38350
12Franco MorbidelliYamaha2’00”46060
13Aleix EspargaroAprilia2’00”60255
14Cal CrutchlowHonda2’00”68151
15Pecco BagnaiaDucati2’00”69449
16Miguel OliveiraKTM2’00”90259
17Yamaha Test 1Yamaha2’00”96555
18Fabio QuartararoYamaha2’00”98565
19Mika KallioKTM2’01”05420
20Johann ZarcoKTM2’01”12160
21Andrea IannoneAprilia2’01”24936
22Sylvain GuintoliSuzuki2’01”28658
23Joan MirSuzuki2’01”43255
24Karel AbrahamDucati2’01”62745
25Yamaha Test 2Yamaha2’01”73645
26Hafizh SyahrinKTM2’01”85349

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo