MotoGp, paura per Rabat e l’incidente alla sua gamba

E’ stato davvere un weeekend del terrore per lo spagnolo Rabat della Ducati del team Avintia.
Tito Rabat, durante il Gp d’Austria.
Fonte: twitter Rabat

Per ora non si conoscono le date del suo probabile rientro in pista, ma ciò che rende meno amaro il suo fine settimana è la speranza di poter tornare a gareggiare.

L’impatto con la Honda guidata da Franco Morbidelli è stato veramente terribile. Gli ha procurato la frattura di femore, tibia e perone della gamba destra. Per lui è stato necessario un’intervento chirurgico immediato all’ospedale di Coventry.

Rabat è stato trasferito a Barcellona nella giornata di venerdì, per verificare che l’equipe medica inglese avesso svolto il suo lavoro nel migliore dei modi. Così è stato, ma per ora i tempi di un rientro non sono stati fissati. 

Da un infortunio del genere è piuttosto complicato azzardare una fuoriuscita. Il pilota spagnolo si metterà a disposizione dei medici per cercare di recuperare il prima possibile. 

Intanto la stessa Ducati prevede di annunciare nei prossimi giorni il nome del pilota che lo sostituirà nelle prossime gare. 

Bisogna seriamente valutare il momento in cui potrà riprendere a salire in sella ad una moto. Ci sono dei rischi importanti e vederlo salire prima che la frattura sia completamente rimarginata è da valutare attentamente.

Il forte dolore che ha sentito non gli ha permesso di dormire tranquillamente. Non credeva di poter perdere la gamba da un momento all’altro, ma certo che ha avuto un notevole spavento. Ha visto il suo arto inferiore riverso a terra, come fosse una S, una contorsione piuttosto importante.

Da questo incidente il pilota spagnolo ha capito come comportarsi nel caso si debbano ripetere cadute del genere. Per prima cosa si guarderà indietro, per vedere se ci sono piloti che sopraggiungono in quegli istanti. 

Infine, ha dichiarato come diversi piloti si sono fatti sentire con incoraggiamenti, ma non Franco Morbidelli il protagonista del suo incidente.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega