MotoGP, qualifiche Gran Premio Jerez 2022: le dichiarazioni dei primi tre classificati

MotoGP, Bagnaia conquista la pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Jerez con un giro mostruoso in 1:36.170: “Sono euforico. Finalmente raccogliamo i frutti del nostro lavoro”. Dietro di lui la Yamaha di Quartararo e Aleix Espargaro, con Aprilla.

Un ultimo giro mozzafiato per conquistare la pole position: fa sul serio Pecco Bagnaia, che con la sua Ducati strappa la prima posizione in griglia sul circuito di Jerez, grazie a un’ultima tornata percorsa in 1:36.170. Un tempo che sancisce il nuovo record di pista e permette al pilota piemontese di partire davanti a tutti nella gara di domani:

Meglio di così non potevo fare l’ultimo settore – le parole dopo le qualifiche – la 11 e la 12 le ho fatto molto bene, sono euforico, finalmente iniziamo a raccogliere frutti del tanto lavoro fatto fino ad ora”.

Immagine
Pecco Bagnaia festeggia la pole di Jerez. Foto dall’account Twitter Ducati.

Bagnaia soddisfatto della prestazione della moto, soprattutto del settaggio gomme: “Sono veramente contento. Mi sono trovato molto bene anche nelle Libere 4, abbiamo fatto un ulteriore step di setting che mi ha permesso di avere più grip. Quando sono entrato con la gomma usata mi sono trovato estremamente bene”.

Il lavoro del team Ducati ha permesso di apportare delle modifiche che rendono la moto più performante, soprattutto nella percorrenza delle curve: “Lo step di setting è stata una modifica minima, che mi ha aiutato ad avere più feeling. Riguardo la percorrenza quest’anno ci sta aiutando la carena nuova, più piccola, entriamo più forte in curva, mi aiuta soprattutto qui a chiudere di più le linee in circuito come Portimao o questo di Jerez, la moto mi sta più dietro. Sono molto contento di aver risolto un po’ di problemi e concentrarmi sulla guida”.

Ora occhi puntati sulla gara, partendo da un secondo giro di qualifiche da incorniciare: Siamo pronti per la gara, anche nel time attack al secondo tentativo abbiamo fatto un giro incredibile. Sapevo che si faceva al primo crono ma purtroppo al primo run Martin è caduto, ho dovuto farlo al secondo, non sono riuscito a spingere quanto volessi ma alla fine il secondo è venuto perfetto. C’era Pasini alla 8, è stato bellissimo”.

Quartararo: “Giro Bagnaia tra i più veloci della MotoGP, ma in gara non andrà via da solo”

Si deve accontentare del secondo posto in griglia il campione del mondo in carica Fabio Quartararo. Il francese non ha potuto nulla contro il giro straripante di Bagnaia, ma si dice sicuro che in gara sarà un’altra storia:

Sono felice perchè il passo è buono. Siamo a mezzo secondo dalla pole, ma abbiamo fatto un buon secondo posto. Pecco a fatto un giro pazzesco, alla fine gli ho chiesto dove aveva tagliato… Con queste condizioni è andato veramente forte, per me è uno dei giri più veloci che abbia mai visto in MotoGP. Non penso che in gara andrò via da solo, Bagnaia ha un passo simile al nostro e sicuramente ci saranno altri piloti simili. L’obiettivo è partire bene come in Portogallo, ma la gara è lunga visto che ci sono 25 giri. Ci sono piste in cui possiamo fare la differenza, ma siamo al limite della moto. Arriveranno anche gare in cui nei rettilinei perderemo troppo”. 

Aleix Espargaro: “Quartararo favorito in gara”

Chiude il podio Aleix Espargaro, su Aprilla. Lo spagnolo elegge Fabio Quartararo a favorito di domani: “Bagnaia con la gomma media non è molto più veloce di noi. Fabio è l’uomo da battere domani, ha qualcosina in più rispetto a noi ma non è lontano“.

Espargaro ha parlato di alcuni problemi dovuti al nuovo setting della moto, ma si dice soddisfatto della prova offerta in pista: “E’ stato difficile, con la soft faccio fatica e abbiamo cambiato un po’ di setting sulla moto. Sono contento perché so che il nostro passo è forte, ci voleva una qualifica così. Con la gomma media sto andando forte sin dalle prime libere. Abbiamo aggiunto un po’ di peso sulla moto per togliere la vibrazione e siamo molto vicini a Quartararo”.