MotoGP, Pirro: “Stoner è fenomenale nel trovare subito il limite”

I primi test invernali della stagione 2017 del Motomondiale, svoltisi una decina di giorni fa a Sepang, hanno messo in rilievo, se mai ce ne fosse bisogno, la competitività di Casey Stoner, in grado di mettere tutti in fila il primo giorno, con una facilità disarmante, come se avesse smesso ieri e non al termine dell’annata 2012.

Casey Stoner, durante la seconda giornata di test privati di Gennaio a Sepang (foto da: motoblog.it)

A sottolineare l’eccezionalità della situazione del due volte Campione del Mondo ci ha pensato Michele Pirro, raggiunto da Motorsport.com. Il pilota di San Giovanni Rotondo, il quale quest’anno svolgerà il ruolo di analista di pista di fianco a Jorge Lorenzo, oltre che a continuare ad essere il tester della Ducati, ha sottolineato che Stoner è davvero incredibile nel riuscire a trovare il limite della moto in netto anticipo rispetto agli altri.

Casey è in grado di trovare il limite della moto in un tempo molto breve” – dice il centauro pugliese – “Ci riesce prima di ogni altro pilota. Anche Jorge riesce a trovarlo, ma con un metodo differente e, comunque, in un lasso di tempo maggiore rispetto a Stoner. Entrambi sono piloti molto veloci, ma il modo in cui ci riesce Casey è incredibile. Penso che sia una capacità unica perché, anche se non corre da tanto, riesce a trovare il limite. Il primo giorno a Sepang ha fatto un 1’59″6 e nell’ultimo è riuscito a ripetersi. Il limite era quello, ma lui è stato capace di trovarlo fin dall’inizio“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo