MotoGP Mugello 2017, Marquez: “Abbiamo sofferto troppo all’anteriore”

Gran Premio d’Italia da dimenticare per il team Honda HRC. La domenica del Mugello si è rivelata quanto mai indigesta per Marc Marquez e Dani Pedrosa, lontani dalla vetta e alle prese con una gestione problematica delle Michelin. Mai protagonista, Marquez è giunto solo 6°, battuto in volata da Bautista; peggio è andata a Pedrosa, presto naufragato a centro gruppo, finendo poi per ritirarsi in avvio di ultimo giro, dopo aver steso Crutchlow. Adesso entrambi i piloti pagano un ritardo di 37 punti dal leader Vinales.

Domenica negativa per Marc Marquez al Mugello, solo 6° al traguardo (foto da: motogp.com)

MARC MARQUEZ (6°) – Il nostro obiettivo è sempre quello di arrivare tra i primi, ma a volte le cose non vanno e non ci puoi fare nulla” – spiega sconsolato lo spagnolo della Honda – “Oggi ci ho provato ovviamente, spingendo molto nei primi giri. Ma dopo una dozzina di passaggi l’anteriore ha cominciato a deteriorarsi. Mi sono trovato quasi a centro gruppo e mi stavo prendendo molti rischi. E’ stata davvero dura riuscire a gestire la situazione“.

In mattinata, nel warm-up, Marquez ha corso un serio rischio approcciando alla staccata della San Donato, finendo poi lungo. Il Campione in carica analizza così l’accaduto: “Ho subito pensato all’incidente del 2013. Quando accade una cosa simile hai dei grossi problemi in staccata e ti vedi costretto a premere la leva due o tre volte. Vedevo la ghiaia che si avvicinava velocemente e temevo che sarei andato a sbattere contro il muro. Fortunatamente sono riuscito a restare in sella, grazie anche alla mia esperienza in motocross“.

DANI PEDROSA (RITIRATO) –Abbiamo dovuto combattere con il poco grip sin da venerdì e oggi la situazione è decisamente peggiorata” – commenta Pedrosa – “In molti mi hanno superato senza che potessi reagire e la moto era nervosa anche in rettilineo. Non sono proprio riuscito a gestirla. Spero proprio che a Barcellona le cose vadano decisamente meglio“.

Cal Crutchlow si è adirato molto con Dani per l’incidente all’ultimo giro, e lo spagnolo non esita ad assumersi le sue responsabilità: “Ero insieme a Cal all’inizio dell’ultimo giro e ho provato a superarlo alla prima staccata. Purtroppo ho ritardato troppo la staccata e sono andato troppo lontano dal punto di corda. A quel punto ho perso l’anteriore e l’ho colpito. Mi dispiace molto anche perchè non è una bella sensazione quando commetti un errore e lo paga anche un altro“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo