MotoGP Malesia 2017, Yamaha competitive. Zarco punta alla vittoria. Rossi e Vinales temono il caldo

Le qualifiche del Gran Premio della Malesia hanno prolungato in casa Yamaha il sorriso, derivato dalla buona prestazione di Phillip Island. A Sepang, infatti, Valentino Rossi e Maverick Vinales si sono piazzati entrambi in seconda fila, cogliendo rispettivamente un 4° (+0.286) ed un 5° tempo (+0.326). Ancora meglio è andato a Johann Zarco il quale, per qualche secondo, aveva anche accarezzato l’idea della terza pole in MotoGP, prima di arrendersi a Dani Pedrosa per la miseria di 17 millesimi.

Ottima qualifica per Johann Zarco in Malesia, 2° a soli 17 millesimi dalla pole di Dani Pedrosa (foto da: twitter.com)

Cominciamo proprio dal pilota del team Tech 3. “Oggi sono riuscito ad andare davvero forte. La combinazione tra media all’anteriore e soft al posteriore si è rivelata un’ottima scelta” – ha commentato a caldo Zarco – “Ho sfiorato di un nulla la pole position, assaporandola davvero per pochi istanti. Domani dovrò per forza montare la media al posteriore, poiché con la soft non potrei finire la gara“.

Sono molto fiducioso, poiché su questa pista sto avendo un gran feeling con la moto e tanta velocità. Per cui credo di poter dire che domani lotterò per vincere” – ha proseguito il francese – “Che gara mi aspetto? Di certo non una come quella di Phillip Island. Ci saranno meno piloti a lottare per il podio e il ritmo farà molta selezione. Solo chi spingerà davvero fino alla fine la spunterà“.

Questo il commento di Valentino Rossi: “Oggi sono stato piuttosto veloce. Domani partirò in quarta posizione ed anche a livello di passo non sono messo male” – dice il Dottore – “Domani ci aspetta una gara davvero durissima. Con questa temperatura è molto difficile recuperare mentre guidi, perché anche sui rettilinei fa molto caldo e c’è poco ossigeno. La cosa positiva è che quando entri in pista venerdì mattina ti domandi come farai a farli, ma poi di giorno in giorno va sempre meglio. Dipenderà anche dalla moto, se ti permette di guidare tenendoti un po’ di margine o meno“.

Valentino Rossi (in foto) partirà domani dalla 4° casella dello schieramento (foto da: motogp.com)

Sulle possibilità di aiutare Dovizioso e ‘restituire’ in un certo qual modo a Marquez quanto accaduto due anni fa, Valentino replica così: “Lui dice che non ha fatto niente due anni fa. Quindi non farò niente neanche io. Scherzi a parte, io faccio la mia gara e spero di essere abbastanza veloce per lottare per il podio. Zarco sarà della partita; lui è sempre molto aggressivo, ma sta andando davvero forte. Ha fatto vedere a tanti che quello è il suo modo di correre. Penso che sarà un problema per tutti e per tutta la gara, perché è uno di quelli con il passo migliore“.

Concludiamo con Maverick Vinales. “Questa mattina eravamo un po’ lontani e facevo ancora fatica a trovare il grip” – spiega lo spagnolo – “Poi abbiamo deciso di ridurre un pò la potenza e, nonostante ciò, le qualifiche sono andate bene. Importante è stato il miglioramento in PL4, ma sono sicuro che ci sia spazio per migliorare ancora in vista della gara“.

La vittoria sarà molto difficile con questo caldo, ma ci proveremo, dato che la moto è migliorata” – aggiunge Vinales – “Dovremmo andare meglio rispetto ad Aragon e Barcellona, perché ora non siamo più vincolati a dover utilizzare le gomme più dure. Ci serve ancora un altro salto di qualità per la gara, ma direi che almeno in qualifica ci siamo. Zarco? Visto che con la sua moto, del 2016, è andato molto bene in questa seconda fase di stagione, i suoi dati saranno molto utili alla Yamaha per tracciare la via per la moto 2018“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo