MotoGP, GP Silverstone: le dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci

Dopo lo strepitoso trionfo di Andrea Dovizioso in Austria, la Ducati sbarca a Silverstone con la ferma intenzione di lottare per la quarta vittoria stagionale. Dovi per accorciare nuovamente su Marquez, Petrucci per cancellare le ultime opache prestazioni in sella alla rossa di Borgo Panigale. 

Arriviamo a Silverstone con il morale molto alto. – esordisce DoviziosoSono davvero felice di arrivare a Silverstone e non vedo l’ora di testare l’asfalto nuovo. Il problema buche qui è sempre stato devastante. Nonostante ciò siamo sempre stati competitivi, per cui mi aspetto di giocarmi il podio e la vittoria. Marquez? Perdere all’ultima curva fa sempre male, ma lui ha messo in cascina altri punti pesanti e rimane focalizzato su un titolo che, con questo ritmo, sarà difficile togliergli“. Con la vittoria di Spielberg, il forlivese è diventato il terzo pilota italiano più vincente nella top class, alle spalle di Rossi e Agostini: “E’ un’emozione incredibile. Molti, e mi ci metto anche io, non pensavano che avrei potuto raggiungere questo livello“.

Vittoria #23 in carriera (podio #98) per Andrea Dovizioso, splendido trionfatore al Red Bull Ring dopo un gran duello con Marc Marquez (foto da: motogp.com)

Chi è chiamato a dare un segnale forte è invece Danilo Petrucci, reduce da un ottavo posto a Brno e da un anonimo nono a Spielberg:

Devo ritrovare un pò di serenità. Fino al Sachsenring ho guidato a mente libera e i risultati si sono visti, poi ho iniziato a pensare troppo al campionato. Sono terzo nel mondiale e con questo grande risultato, seppur provvisorio, mi sono messo pressione da solo. Silverstone? Circuito che potrebbe rivelarsi buono per noi visto il nuovo asfalto. Partirò senza grosse aspettative, perchè come si è visto in Austria, non esistono circuiti che favoriscono un certo tipo di moto o pilota. Le gare si possono decidere anche all’ultima curva.

Petrucci ha concluso al nono tempo il Gp d’Austria.
Fonte: Petrucci Twitter