MotoGP Austin 2017, Vinales: “Peccato, credevo che il mio tempo bastasse per la pole”

Maverick Vinales ha dato nuovamente sfoggio del suo superbo stato di forma in sella alla M1. Ad Austin, circuito prediletto di Marc Marquez, lo spagnolo ha fatto davvero tremare il connazionale, arrivandogli davvero vicino grazie ad un fantastico 2:02.871, un crono più lento di quello del pilota Honda di appena 130 millesimi.

Nonostante un giro super, Maverick Vinales si è dovuto accontentare della seconda piazzola sulla griglia di Austin (foto da: moto.it)

Un vero peccato” – sottolinea il giovane centauro della Yamaha – “Pensavo che girare in 2:02 fosse un tempo sufficiente per fare la pole position, ma sapevo che Marquez era dietro a Valentino e quello forse gli ha dato qualcosa in più per fare il tempo. Però sono contento, visto che abbiamo spinto al 100% e la moto ha lavorato molto bene. So che possiamo lottare per la vittoria ed è molto importante qui ad Austin“.

Domani sarà molto importante partire bene ed essere lì davanti fin dal primo giro, davanti a Marc o subito dietro” – prosegue Vinales – “Però mi sento bene, la moto mi piace, quindi penso che potrò girare molto forte. Se c’è un settore nel quale abbiamo ancora un pò di difficoltà, è il T3 nel quale faccio fatica a far girare la mia M1. Ma abbiamo ancora il warm-up, per cui credo sia ancora possibile migliorare“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo