MotoGP Argentina 2017, Crutchlow: “Bel podio. Un risultato ottimo per me e per il team”

Cal Crutchlow ha riscattato la caduta del Qatar con un weekend pienamente convincente a Termas de Rio Hondo. L’inglese del team LCR ha fatto bene sin dalle libere, conquistando la prima fila nelle qualifiche e battagliando con le Yamaha di Vinales e Rossi per gran parte della gara. Il 3° posto finale è stato il giusto premio per un gran premio corso sempre da protagonista.

Dopo la caduta in Qatar, Cal Crutchlow si è riscattato, giungendo 3° in Argentina (foto da: netralnews.com)

Onestamente non ho visto inizialmente le indicazioni del muretto, dato che in gara stavano accadendo molte cose” – spiega Cal – “E’ stata una corsa abbastanza semplice, mi sono trovato bene con il passo quando avevo Valentino alle mie spalle. Successivamente ho visto dei warning sulla moto ed ho iniziato ad alternare giri veloci ad altri più conservativi. In generale, comunque, il ritmo non era niente male“.

Avrei potuto provare a prendere Maverick, ma ho dovuto rallentare proprio a causa dei warning” – continua il nativo di Coventry – “Lucio mi ha detto di non forzare, ma avevo comunque la possibilità di gestire senza problemi la gara, dato che Bautista era a cinque secondi di distacco da me. Ho scelto di fare andare via Valentino ed ho pensato a conquistare un bel podio, ottimo per tutto il team che ha fatto un gran lavoro“.

In Qatar avevo la possibilità di arrivare nella top-5, avevo il passo giusto per riuscirci. La caduta è stata molto deludente, ma arrivare in Argentina e riuscire a salire sul podio è stato bellissimo” – conclude Crutchlow – “Adesso andremo in Texas e spero di poter cogliere un buon risultato anche là. Non vedo l’ora di arrivare ad Austin e vedere la mia famiglia, che si trova già lì“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo