MotoGP Aragon 2017, Zarco: “Essermi qualificato peggio di Rossi è una vergogna”

La stupefacente prestazione di ieri in qualifica di Valentino Rossi, capace di piazzarsi in 3° posizione a 180 millesimi da Vinales a soli 23 giorni dall’operazione alla gamba destra, con tibia e perone fratturati dopo una caduta su una moto da enduro in allenamento, ha lasciato senza parole tifosi ed addetti ai lavori. Una dimostrazione di classe e tenacia, di passione, che ha fatto discutere anche gli stessi colleghi di Valentino.

Johann Zarco, Yamaha Tech 3, qualificatosi 11° ieri a Motorland Aragon (foto da: motogp.com)

Il più critico (non nei confronti di Rossi) è stato il francese del Tech 3 Johann Zarco, qualificatosi 11° a +0.767 dal poleman Maverick Vinales. Zarco, dopo aver spiegato di non aver avuto il giusto feeling con la sua M1 nel corso della Q2, si è detto molto arrabbiato per esser finito dietro ad un pilota che corre da infortunato.

Incredibile quanto ha fatto, davvero. Giovedì avevo detto che chiunque fosse finito dietro ad un Rossi in queste condizioni avrebbe dovuto vergognarsi” – spiega il francese – “Accetto questa vergogna, e sono sia deluso che arrabbiato perchè non è normale che si sia qualificato meglio di me. Significa che è un genio, un pilota intelligente e fortissimo. Sa come e quando spingere, ed è forte nel settare la moto, così come il suo team. Sta facendo un ottimo lavoro e prima della partenza gli tributo il giusto rispetto, poichè io sto meglio di lui fisicamente ma mi è finito comunque davanti“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo