MotoGP, Andrea Iannone fiducioso per la gara di Barcellona

Si è concluso con un decimo posto la gara al Mugello di Andrea Iannone. Il pilota della Suzuki conferma di non passare un buon momento di forma e non riesce più ad inserirsi con  una certa continuità nella lotta per le prime posizioni. Nonostante si sia dimostrato un pilota molto temerario e arrembante, paga la poca continuità.

Sono soddisfatto per la prima parte della gara“, così ha esordito Andrea Iannone nel post gara del Mugello. Il pilota della Suzuki ha detto era riuscito, infatti, a superare molti avversari. Le gomme però ad un certo punto hanno cominciato a calare di prestazione. Questo l’ha portato ad avere molte difficoltà nel gestire al meglio la moto, che ha iniziato a comportarsi diversamente.

La Suzuki, ha continuato Andrea Iannone, ha faticato soprattutto quando doveva frenare e quando era necessario, invece, accelerare. La scuderia giapponese dovrà lavorare molto per cercare di risolvere queste piccole grane. La gara del Mugello, ha ribadito Andrea Iannone, ha dato delle buone indicazioni in visto del prosieguo della stagione.

Andrea Iannone (foto da: motoblog.it)

Il pilota della Suzuki ha però ammesso di essere dispiaciuto per l’opaca prestazione nel circuito del Mugello. Ci teneva, infatti, a fare una buona impressione davanti al pubblico italiano, visto che qui è sempre riuscito ad essere molto competitivo. La scuderia, come detto, sta lavorando duramente per risolvere i problemi avuti.

Andrea Iannone ha poi concluso dicendo che sono già pronte alcune modifiche, con la speranza che possano migliorare le prestazioni della moto. La speranza è che già dal prossimo Gran Premio di Barcellona ci possa essere una netta ripresa del pilota italiano che, finora, ha molto deluso le aspettative della vigilia.

La rincorsa mondiale (semmai fosse stato un obbiettivo per Andrea Iannone), sembra ormai compromesso, visto la distanza tra lui e il leader Vinales. L’obiettivo per il pilota italiano, più plausibile al momento, sembrerebbe quello di cercare di tornare ad essere competitivo e lottare con i primi e, magari, vincere la prima gara della stagione.