Moto GP Assen 2017, Rossi soddisfatto del nuovo telaio della Yamaha

Un Valentino Rossi finalmente soddisfatto per la qualifica. Il nuovo telaio della Yamaha M1 funziona e si è ben adattato sulla pista bagnata di Assen. Il quarto posto in griglia è un risultato positivo, visto le ultime gare difficili in cui il Dottore non è riuscito a salire nemmeno sul podio

Sono stato sempre piuttosto competitivo da questa mattina e mi sono trovato abbastanza bene con il telaio nuovo“. Queste le parole del Dottore nel post qualifica, riportate dal sito internet it.motosport.com. Rossi ha però fatto presente che bisognerà apportare alcune modifiche importanti, per ridurre il gap da i primi.

Il pilota italiano ha poi detto di sperare che il meteo nella giornata di domani non sia variabile, ma che si presentino o condizioni di pioggia o di sole. La gara di Assen ha sempre presentato della variabilità a livello di temperatura. Se la domani non pioverà, sarà importante provare alcune cose che potrebbero aiutare la moto per la gara.

Eventuali cambiamenti di condizione atmosferica, nel corso della gara, porterebbe inoltre a dover cambiare moto, in caso di flag to flag, è ciò porterebbe Rossi ad dover usare la moto con il telaio che non gli piace e che, quindi, potrebbe condizionarlo per la gara.

Anche se si dovesse cercare “di mettere la moto nelle condizioni più simili, ma sarebbe chiaramente uno svantaggio con un ‘flag to flag“, ha detto Rossi che poi si è soffermato su come il livello di competitività nella Moto GP sia aumentato e non ci siano queste differenze di prestazioni tra le varie moto.

L’obbiettivo per domani, ha concluso Rossi, sarà cercare di tornare sul podio. La gara infatti appare molto incerta e molti piloti, come Vinales, che vanno forte sull’asciutto partiranno dietro il Dottore che, invece, ha dimostrato di avere un buon passo sul bagnato. 

 

Appuntamento quindi a domani alle 14:00 sul circuito di Assen per seguire l’ottava gara del Motomondiale 2017, classe Moto GP