Mondiali Under 17 2019: l’Italia batte il Messico 2-1 e si qualifica agli ottavi

Gara thriller: rigore parato, pareggio nel recupero e gol-vittoria all’ultimo minuto di Udogie. Domenica gara per il primo posto del girone contro il Paraguay.

Obiettivo centrato. L’Italia Under 17 vince in extremis per 2-1 sui pari età del Messico e si qualifica agli ottavi di finale del Mondiale.

Con i tre punti conquistati i ragazzi di Mister Nunziata restano a punteggio pieno. Ora l’obiettivo è il primo posto del girone F, per il quale basta un punto con il Paraguay.

Via alle danze- Nunziata conferma l’undici visto contro le Isole Salomone mentre Garcia rinuncia, un po’ a sorpresa, ad Alvarez, il faro della squadra. 

L’avvio di gara è per il tricolore senza aquila: perfetta incursione di Tongya , tempestivamente fermata però dalla pronta uscita di Garcia, facilitato anche dal frettoloso tiro dell’attaccante juventino. Il portiere messicano si ripete poi pochi minuti dopo sul tentativo al volo di Gnonto.

Dal quarto d’ora i messicani iniziano a carburare e al 20′ provano l’accelerata vincente con il colpo di testa di Alejandro Gomez, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia azzurra, in debito con la traversa.

Le squadre si allungano creando così spazi che l’Italia prova a sfruttare intorno alla mezz’ora con la doppia conclusione di Gnonto prima e di Gudrig  poi, incapaci di sfruttare l’allegra uscita di Garcia che però dice ancora di no. 

Pochi minuti e un brivido scorre sulla schiena dell’Italia: l’arbitro, il peruviano Haro, richiama il VAR per un tocco di mano di Ruggeri e decreta il calcio di rigore.

Sul dischetto si presenta Luna che, consentitemi il gioco di parole, viene eclissato dalla parata di Molla, il quale, fedele al suo cognome, ben si allunga sulla sua sinistra e respinge.

Il duello tra i due, però, non è finito: sul finire di fine primo tempo il portiere dell’Atalanta vince un uno contro uno.

La ripresa- Garcia torna sui suoi passi e fa entrare Alvarez, attaccante dei Los Angeles Galaxy, che prova subito a timbrare il cartellino con una punizione non andata a buon fine.

Gli azzurrini non restano a guardare e si riaffacciano dalle parti di Garcia che smanaccia il colpo di testa di Lamanna.

Dopo svariate azioni da entrambe le parti, arriva il vantaggio azzurro: bellissima progressione di Gnonto che supera nei pressi del centrocampo Gomez con un tunnel per poi immolarsi verso l’area messicana da dove lascia partire il destro sul primo palo fulminante per Garcia (74′).

L’Italia gestisce bene il vantaggio, rischiando tutto però nel finale. Molla vince la terza sfida con Luna, ma non quella con Alvarez che in area si libera con facilità di Ruggeri e di Tongya e incrocia sul secondo palo (92′). 

Il pari sembra ormai scritto, ma si sa, il calcio è imprevedibile: Udogie appoggia per Oristanio e si butta al centro dell’area dove viene nuovamente servito dal compagno e da dove, aiutato dal tocco di Gomez, appoggia in rete per il decisivo 1-2.

Pochi istanti prima del fischio c’è spazio anche per un cartellino rosso, sventolato in faccia a Rafael Martinez, reo di aver calciato sul viso di Boscolo a terra.

Festa Azzurra e pass per gli ottavi di finale ottenuto. 

Tabellino

MESSICO (4-3-3): Garcia; Guzman, Alejandro Gomez, Lara, Martinez R.; Martinez E., Avila (46′ Alvarez), Joel Gomez; Luna, Munoz (71′ Puente), El-Mesmari (71′ Gonzalez). Ct: Ruiz
 

ITALIA  (4-3-1-2): Molla; Lamanna, Dalle Mura, Pirola, Ruggeri; Brentan (89′ Giovane), Panada, Udogie; Tongya; Gnonto (84′ Boscolo), Cudrig (71′ Oristanio). Ct: Nunziata
 

Ammoniti: Lamanna (I), Alejandro Gomez (M), Udogie (I), Guzman (M), Ruggeri (I), Martinez E. (M)
 

EspulsiRafael Martinez al 95′
 

Note: Molla para il rigore di Luna al 38′

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€