Mondiali tiro con l’arco: prime giornate opache per l’Italia

Mondiali tiro con l’arco: a Yankton (USA), la Nazionale italiana non brilla. Male nelle prove a squadra di ieri, oggi tutti gli “azzurri” sono stati eliminati anche dalle gare individuali.

Non sta andando certamente come ci si aspettava la spedizione italiana ai Mondiali di tiro con l’arco in corso di svolgimento a Yankton (USA).

La formazione azzurra, che tra le sue file presenta un bronzo (Lucilla Boari) e un argento olimpico (Mauro Nespoli), ha fallito l’accesso alle finali per le medaglie, che si disputeranno tra sabato e domenica, sia nella prove a squadre che in quelle individuali.

Specialità olimpica: Nespoli fuori ai trentaduesimi. Nessun azzurro oltre gli ottavi

La giornata di gare individuali si è aperta con la sconfitta di Mauro Nespoli ad opera del giapponese Kuwuae nel corso dei trentaduesimi di finale. Il nipponico ha vinto con un netto 6-0, spegnendo sul nascere le velleità di medaglia del campione vogherese.

Gli altri due azzurri chiamati a competere, Federico Musolesi e Alessandro Paoli, si sono affrontati nei sedicesimi di finale, con vittoria di quest’ultimo in quattro set (6-2). Paoli si è dovuto poi arrendere agli ottavi alla leggenda del tiro con l’arco a stelle e strisce, Bradley Elisson, che lo ha sconfitto con il punteggio di 6-4.

Nel femminile, Chiara Rebagliati è riuscita a spingersi sino agli ottavi di finale, dopo aver sconfitto la mongola Ankhbayar (6-4) nel primo turno, ed essersi imposta sulla compagna di squadra Lucilla Boari allo shoot-off (9-7).

La corsa dell’arciera azzurra è proseguita con un netto 6-0 sulla ceca Horackova, poi ha trovato nella coreana An San, tripla campionessa olimpica a Tokyo, nonché detentrice del record mondiale con 680 punti nella gara di qualificazione.

Un muro insormontabile, contro cui si sono infranti i suoi sogni a un passo dall’entrare nelle migliori otto (6-0 il punteggio).

L’altra azzurra in gara, Vanessa Landi, si è fermata ai sedicesimi contro la giapponese Nakamura (7-1), dopo aver battuto nei turni precedenti la bielorussa Annah Marusava (6-0) e l’olandese Laura Van der Winkel, 8-7 allo shoot-off.

Specialità compound: nessun azzurro agli ottavi

Non è andata meglio nella specialità cpmpound (non inserita nel programma olimpico), dove addirittura nessun azzurro è riuscito ad accedere agli ottavi di finale. La punta di diamante, Elia Fregnan, smaltita la delusione per la prova a squadre miste di ieri dove si è spinto sino ai quarti insieme a Marcella Tonioli, battuto dalla Corea (154-155) è uscito sconfitto dal tedesco Kim Krippendorf al terzo turno, con il punteggio di 147-149.

Fuori anche gli altri due azzurri, Sergio Pagni, battuto dallo statunitense Branden Gellenthien per 149-144 al secondo turno, e Federico Pagnoni, battuto dal portoricano Alvarado al primo turno (145-144).

In campo femminile, le azzurre Elisa Roner e Paola Natale sono uscite entrambe al secondo turno per mano della russa Avdeeva (148-140) e della statunitense Ochoa-Anderson (146-137). Si è spinta più avanti di tutte la Tonioli, che ha dovuto cedere proprio alla Avdeeva(141-142) alle soglie degli ottavi di finale.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus