Mondiali ciclismo 2022: Soren Waerenskjold campione Under 23 a cronometro

Mondiali Ciclismo 2022, a Wollongong è ancora oro per la Norvegia: Soren Waerenskjold, vicecampione europeo in carica, vince il titolo iridato Under 23 a cronometro davanti al belga Segaert e al britannico Hayter. Male i due italiani: Milesi, tra i favoriti alla vigilia, è solo decimo. Sedicesimo Piganzoli.

Altro oro per la Norvegia ai Mondiali di ciclismo 2022 in corso a Wollongong (Australia): dopo aver trionfato nella crono élite con Tobias Foss, la nazione dei Fiordi ha conquistato l’oro anche nella categoria Under 23, affidando le proprie speranze al vicecampione europeo in carica, Soren Waerenskjod.

Il norvegese ha percorso i 28,8 km del tracciato in un tempo di 34:13.40. L’argento va al belga Alec Segaert, in ritardo di 16 secondi, che migliora il bronzo ottenuto ai Mondiali juniores lo scorso anno. Il bronzo è appannaggio del britannico Leo Hayter (24 secondi di ritardo), che si presentava ai nastri di partenza come detentore del Giro d’Italia giovani.

Soren Waerenskjold si laurea campione del mondo a cronometro 2023. Dall’account Twitter ufficiale dei Mondiali Wollongong 2022

A proposito di Italia, c’è un po’ di delusione per i risultati ottenuti dai due atleti azzurri iscritti alla gara: Lorenzo Milesi, che quest’anno ha vinto l’ultima tappa del Tour de l’Avenir, si presentava ai blocchi di partenza con legittime aspirazioni di vittoria, come egli stesso ha confermato nelle interviste post gara.

Il risultato finale lo vede solo decimo, con un ritardo di 1:04.53 dalla vetta. Il bronzo europeo 2020 ha puntato il dito contro un inizio gara non brillantissimo, in cui ha perso diversi secondi. Sedicesimo Davide Piganzoli (+1:44.24), che ha comunque espresso soddisfazione per il piazzamento ottenuto in una crono, a suo dire, poco adatta alle sue caratteristiche.