Mondiale 2022 a 48 squadre: a breve la decisione

Il mondiale a 48 squadre in programma in Qatar nel 2022 è un’ipotesi plausibile.

L’agenzia Associated Press è riuscita ad ottenere uno studio della FIFA in cui vengono svelati i particolari per un possibile allargamento della manifestazione in anticipo sui tempi previsti, ovvero quelli di Usa-Canada-Messico 2026.

Per poter riuscire nell’intento occorre un secondo paese ospitante ma considerando la difficile situazione politica e diplomatica qatariota il cerchio si restringe a Kuwait e Oman.

L’eventuale programma prevede una fase iniziale di sedici gruppi composti da tre squadre con le prime due che passerebbero ai sedicesimi. Da qui inizia la fase all’eliminazione diretta. In totale si disputerebbero circa 80 partite con il rischio però che la maggior parte dei tifosi non assista a tutte data la presenza di squadre non di prima fascia e forse neanche di seconda.
Tuttavia, il progetto sarà discusso al Consiglio Fifa in programma tra oggi e domani a Miami.

Le difficoltà

L’ostacolo più grande è quello degli stadi e dei trasferimenti. Il Qatar non confina né con l’Omar e né con il Kuwait. Le uniche via d’accesso sono quelle aeree che però sono chiuse per ragioni politiche.
L’altra bega è quella riguardante gli stadi. In Qatar gli stadi saranno otto, tutti siti nel raggio di 55 km. Se si vuole allargare il torneo a 48 però occorrono almeno altre due strutture anche se la soluzione perfetta sarebbe averne 12.

 

I posti a disposizione

Logicamente, se l’allargamento dovesse andare in porto, comporterebbe la possibilità per ogni federazione continentale di portare più nazionali. Nel dettaglio l’Uefa porterebbe tre squadre in più, l’Africa quattro, l’Asia passerebbe da 4,5 a 8,5, la Conmebol da 4,5 a 5, la Concacaf da 3,5 a 6,5 e l’Oceania da 0,5 a 1.

Gli incassi

Crescono le squadre e di conseguenza crescono anche gli incassi. Lo studio ha ipotizzato un incremento di almeno 400 milioni di dollari che andrebbero così ripartiti: 121,8 di diritti tv, 120 di sponsor, 68 vendita biglietti, 15 pacchetti ospitalità e 10 per gli accordi di licenze varie.