Milan-Udinese 1-1, Voti pagelle e analisi, Un pareggio pieno di polemiche

E’ finita 1-1 la partita tra Milan e Udinese. Match sbloccato grazie ad un gol di Leao e pareggio firmato da Udoigie, il quale però segna con l’uso del braccio e scatena le vibranti proteste rossonere.

Top 3 Milan:

Calabria 6 Solita partita attenta del difensore del Milan, che ci mette gamba, corsa e grinta.

Tonali 6+ Nel primo tempo è decisamente il migliore in campo del Milan, assist decisivo per il gol di Leao, qualità e sostanza abbinate, cala un pò nella ripresa.

Leao 6,5 Il migliore in campo del Milan, non solo il gol, ma i suoi scatti e la sua velocità tengono in apprensione l’Udinese e i giocatori bianconeri sono spesso costretti a fermarlo con le cattive.

Flop 3 Milan:

Tomori 5 Non mostra la solita sicurezza nelle marcature e nella fase difensiva, soffre molto la velocità e fisicità di Beto.

Diaz 4,5 Decisamente il peggiore in campo della formazione rossonera. Soffre fisicamente gli avversari, non vince un contrasto e non è mai propositivo in fase offensiva.

Kessie 5 Non appare in forma, molti passaggi sbagliati oggi da parte sua.

Milan-Udinese 1-1

Top 3 Udinese:

Deulofeu 6,5 E’ sempre nel vivo dell’azione, sfiora il gol, ma si rende pericoloso anche con dribbling e altre iniziative personali.

Pereyra 6,5 Il suo ingresso dà la svolta alla partita dell’Udinese, suo l’assist a Udoige per l’1-1 della squadra friulana.

Udoige 6+ Si trova in area di rigore e riesce a realizzare l’1-1, che permette all’Udinese di conquistare un punto importante.

L’Udinese sul piano del gioco meriterebbe forse la vittoria, ma porta a casa un pareggio prezioso. Il Milan gioca malissimo, però sicuramente sulla partita pesa il gol di Udoige, segnato di mano. Questi punti a fine anno potrebbero pesare, qualunque sia il piazzamento della squadra rossonera.

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo