Milan, trattativa Fininvest-Sino Europe Sports: problemi proroga e caparra già versata

Accordo ancora lontano tra Fininvest e la Ses, a causa della caparra di 200 milioni versata dalla cordata cinese alla holding del presidente Berlusconi, possibile scontro tra le parti.

L’accordo tra Fininvest e Ses sembra essere sempre più lontano, infatti dopo il mancato closing che doveva avvenire lo scorso 3 marzo, è emersa un’altra questione legata alla caparra da 200 milioni versata in precedenza dalla cordata cinese. Al momento è questo il motivo o almeno uno dei tanti riguardante il mancato accordo tra le parti.

Questi 200 milioni risultano ormai nelle casse di Fininvest e non verranno restituiti alla Ses a prescindere dalla riuscita o meno del closing, ma la cordata cinese è pronta nel dare battaglia tramite via legale, perché ritengono che alcune procedure non andate in porto sono dovute soltanto a colpe governative.

La strategia da parte dei cinesi è quella di versare entro venerdì altri 100 milioni per poi recuperarli  in tribunale. Una volta fatto questo versamento, la cordata cinese ha una proroga che gli potrà consentire di poter arrivare eventualmente al closing entro fine mese.

Questa trattativa sta creando solo tanta confusione soprattutto perché è gestita male dal punto di vista della comunicazione, facendo credere a chi sta all’esterno che sia tutto inventato, comunque a giorni dovrà uscire la verità in modo da fare luce una volta per tutte su questa vicenda.