Milan-Torino 1-0, le dichiarazioni post partita di Stefano Pioli: “Squadra più matura anche grazie ai tifosi. Sono molto soddisfatto”

Il Milan di Stefano Pioli batte 1-0 il Torino di Ivan Juric grazie ad un gol di Giroud nel primo tempo ed, in attesa di Napoli-Bologna di giovedì, sale al primo posto in classifica in Serie A a +3 sui partenopei. Queste le parole del tecnico rossonero nelle consuete interviste post partita.

28 punti conquistati sui 30 disponibili, frutto di 9 vittorie e 1 pareggio nelle prime 10 giornate di campionato in Serie A, e primo posto in classifica a +3 sul Napoli di Luciano Spalletti che gioca giovedì contro il Bologna di Sinisa Mihajlović: è questo il fantastico ruolino di marcia del Milan di Stefano Pioli che, grazie alla vittoria sul Torino di Ivan Juric, guida, almeno per altre 24 ore, la graduatoria del massimo campionato italiano.

Milan-Torino: dichiarazioni post partita Stefano Pioli.
Così Stefano Pioli dopo Milan-Torino 1-0.

Un successo importantissimo per i rossoneri che domenica sera saranno chiamati al big match dell’Olimpico contro la Roma di José Mourinho che farà da preludio al delicato incontro di Champions League, in programma mercoledì a San Siro, contro il Porto di  Sérgio Conceição. Della vittoria contro i granata del Presidente Cairo ha parlato ovviamente nelle consuete interviste post partita, Stefano Pioli che ha espresso innanzitutto soddisfazione per l’ottima prestazione sfoderata dalla sua squadra:

Sapevamo che sarebbe stata una partita complicata, con l’avversario che veniva a pressarci. È stata la partita che ci aspettavamo, nei duelli, nei contrasti. L’abbiamo interpretata molto bene nel primo tempo, l’occasione nel finale per gli avversari ci poteva stare. Ma mi è piaciuta la squadra per come ha interpretato questa partita. Su 10 partite ne abbiamo vinte 9 e pareggiata una a Torino. Durante una partita, che puoi soffrire l’avversario, ci sta. Ma la squadra le ha sempre giocate tutte fino alla fine. Se non prendi gol, hai più possibilità di vincere. Oggi è bastato un gol. Così la devono pensare tutti, a partite dagli attaccanti. Era la quarta partita in dieci giorni, c’è chi le gioca tutte, con qualche giocatore fuori. Sono molto, molto soddisfatto.

Analizzando a grandi linee la partita col Toro, che ha lasciato pochi spazi alla manovra meneghina, il tecnico parmigiano ha successivamente detto:

Noi volevamo partire con Rafa Leao aperto. Speravamo di avere un palleggio migliore, di modo da lanciarlo uno contro uno negli spazi. Facendo fatica a palleggiare da dietro, ho stretto Saelemaekers e Leao dietro Giroud per cercare di fare più movimento. I due mediani dovevano muoversi un po’ di più per svuotare il loro centrocampo.

Pioli ha quindi concluso il suo intervento coi giornalisti sottolineando l’importante ruolo che il tifo milanista gioca sui risultati del suo gruppo:

I nostri tifosi ci danno una grossa mano, ce la stanno dando. Facciamo tanti punti anche grazie al loro appoggio. La squadra è più matura ma i tifosi ci stanno aiutando tanto.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi