Milan-Inter, dichiarazioni post-partita Conte: “Vittoria che dedico ai nostri tifosi e allo scomparso Bellugi. Complimenti ai miei ragazzi”

Termina 0-3 per l’Inter il match contro il Milan valido per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A. Per i nerazzurri decisive le reti di Lautaro Martinez (doppietta) e Lukaku.

Un Antonio Conte molto soddisfatto ha così analizzato il match dei suoi: “Non so dirvi se si tratta della vittoria più bella da quando sono qui, di solito tendo a pensare che la vittoria più bella sia quella che ancora deve arrivare. Vincere un derby è sempre un’emozione unica, questi 3 punti li dedico ai nostri tifosi che ci hanno fatto un’accoglienza da brividi”.

Crescita: “Dopo un anno e mezzo insieme i ragazzi riconoscono le nostre situazioni tattiche al meglio. In settimana lavoriamo sempre tanto e per forza di cose gli sforzi vengono sempre ripagati. Abbiamo nuovamente battuto una big preparando perfettamente la partita. Questi segnali valgono più di tutto. Ora sotto con le prossime due. I ragazzi sanno quanto temo le gare con un Genoa in gran forma e un Parma che vale molto più di quanto dice la classifica”.

Conte: i tifosi chiedono la rimozione della sua stella dallo Stadium
Antonio Conte, 51 anni, allenatore dell’Inter

Sui singoli: “Il mio plauso più grande va ad Eriksen e Perisic. Christian ci ha messo un po’ per entrare nell’idea di squadra, ma non ha mai mollato e ha sempre lavorato a testa bassa. Ogni calciatore ha un adattamento diverso al nostro campionato, ora lui è entrato nei nostri schemi a pieno regime. Ivan, invece, l’ho sempre considerato perfetto come quinto di centrocampo. Lui l’anno scorso non si è voluto mettere in gioco, quest’anno sì e i risultati in quel ruolo stanno arrivando. Per lui altra ottima partita”.

Dedica speciale: “Oltre che ai nostri tifosi, questa vittoria va a Mauro Bellugi. Ci uniamo al dolore di tutta la sua famiglia per la sua scomparsa”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi