Milan, inizia l’era Gazidis: obiettivi aumento ricavi e progetto stadio

Con l’arrivo del manager sudafricano, il club rossonero mira a migliore il fatturato e ottenere la concessione di San Siro da parte dell’amministrazione comunale meneghina oppure costruire una struttura propria.

gazidis

La proprietà americana ha seriamente intenzione di rilanciare definitivamente il Milan attraverso delle strategie ben precise, che gli consentirebbero di aumentare i ricavi e migliorare il fatturato, in modo da essere ai livelli di altri grandi club.

Sicuramente non sarà semplice e tanto meno in tempi immediati poter arrivare a fare certi numeri, per questo in Via Aldo Rossi, si è deciso di puntare su un top manager come Ivan Gazidis, il quale dopo dieci anni all’Arsenal, lascia il club londinese con un fatturato che sfiora i 500 milioni, avendo anche triplicato gli sponsor. Come abbiamo detto in precedenza, non sarà un’impresa facile, soprattutto per il fatto che servirà tempo per fatturare annualmente quanto la Juventus (400-500 milioni) o il Real Madrid (700-800 milioni).

Gazidis  ha studiato alla perfezione il piano di rilancio che dovrà schiodare il club rossonero da quei 210 milioni di fatturato, cifra che persiste da ben 15 anni e che deve assolutamente lievitare. Elliott inoltre non si limita a mirare ai ricavi, ma è molto attento anche sul fronte stadio, ed è pronto ad una collaborazione insieme allInter per avere la concessione di San Siro da parte dell’amministrazione comunale oppure pensare di costruire in futuro una struttura propria.