Milan, brutto infortunio per Duarte: 4 mesi di stop

Frattura del calcagno per Duarte durante la rifinitura pre-Napoli. Il difensore rossonero dovrà restare fuori per 3-4 mesi. 

“AC Milan comunica che Léo Duarte è stato sottoposto a intervento chirurgico per la frattura del calcagno all’inserzione del tendine achilleo sinistro presso la Alfredson Tendon Clinic di Umeå (Svezia). L’operazione, eseguita dal Prof. Håkan Alfredson alla presenza del Responsabile Sanitario del Club Stefano Mazzoni, è perfettamente riuscita. I tempi di recupero sono stimati in 3/4 mesi.” Con questo comunicato, emesso attraverso il proprio sito ufficiale, il Milan annuncia l’esito dell’infortunio del proprio difensore centrale. Il ragazzo, infortunatosi durante l’allenamento di rifinitura pre Milan-Napoli, tornerà sui campi di gioco a marzo 2020.

calciomercato milan

Duarte, però, da vero combattente qual’è, sentenzia così sul proprio profilo Instagram: “Anche ferito in una battaglia sento ancora la forza di combattere. Anche caduto, provo ad alzarmi. Lotto con gli artigli senza paura della sconfitta. La mia forza viene da Dio, i problemi e le difficoltà arrivano, ma c’è il Signore a sostenermi. Intervento chirurgico eseguito con successo, andiamo avanti!». Ora la palla passa a Pioli, che con quest’infortunio avrà una bega da gestire non da poco. Il tecnico sarà infatti costretto a sperare nel pieno recupero di Caldara che, dietro ai soli Romagnoli e Musacchio, dovrà essere bravo a farsi trovare pronto quando sarà chiamato in causa. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi