Liverpool-Napoli, 1-0, voti e pagelle: Salah fa gol e porta il suo Liverpool agli ottavi dei finale

Passa il Liverpool ma questo Napoli merita applausi e avrebbe meritato di entrare nella Top 16 del calcio europeo. Ad Anfield si è assistito a una partita bellissima per intensità e gesti tecnici. La squadra di Klopp vince meritatamente e avrebbe potuto farlo con un risultato più largo se Mané non avesse divorato delle ottime occasioni. Ma il gruppo di Ancelotti pur soffrendo non molla e se allo scadere Alfield intona il coro per Alisson, decisivo nel recupero su Milik, significa che il Napoli c’è. L’amarezza resta ma in Europa League questa squadra potrà essere protagonista.

Voti e pagelle

Liverpool

Alisson 7 – La parata nel finale su Milik vale come un gol, il polacco non tira benissimo ma l’estremo difensore brasiliano è reattivo il giusto per spegnere i sogni qualificazione del Napoli.

Alexander-Arnold 6,5 – Grande facilità di corso unita ad una tecnica davvero interessante. Un certo Gerrard gli prospettò un grande futuro, sembra proprio di non aver sbagliato la previsione.

Matip 6 – Fa il suo senza strafare e con grande attenzione, poco appariscente ma efficace.

Van Dijk 7 – I tifosi del Napoli tremano dopo un intervento assassino ai danni di Mertens. Nel resto della gara non sbaglia praticamente nulla compiendo anche un salvataggio provvidenziale su Milik.

Robertson 6 – Costantemente nel vivo del gioco, partita di sacrificio giocata su buon ritmi.

Wijnaldum 6,5 – Nella ripresa sale in cattedra mostando tutta la tecnica in possesso. Disegna calcio continuamente con i compagni che sfruttano le sue iniziative.

Henderson 6,5 – Il capitano non tira mai indietro la gamba incarnando lo spirito del guerriero.

Milner 6,5 – Sulla linea di centrocampo svaria su più fronti ostruendo le linee di passaggio e sporcando le iniziative avversarie.

Salah 7,5 – L’egiziano distrugge da solo la difesa del Napoli. Trova il gol qualificazione e serve cioccolatini non scartati dai compagni di reparto.

Firmino 5 – Si vede praticamente solo quando esce dal campo, prova davvero incolore del brasiliano.

Mané 5 – Spreca l’impossibile in area di rigore per due volte, in un’altra spara su Ospina. Serata da dimenticare in fretta.

Keita S.V.

Fabinho S.V.

Lovren S.V.

All. Klopp 7 – Alla vigilia carica i suoi spostando l’attenzione sull’arbitro. Stasera mette bene la squadra in campo puntando tutto sul pressing e chiudendo le linee di passaggio alla compagine avversaria. Nel finale deve ringraziare Alisson che blinda la qualificazione.

Napoli

Ospina 6,5 – Sul gol di Salah non sembra esente da colpe, il tiro gli passa sotto le gambe. Nella ripresa si riscatta ampiamente con salvataggi a ripetizione, purtroppo non serviranno a nulla.

Maksimovic 6 – Dalle sue parti passano pochi palloni, il difensore serbo è sempre attento e diligente.

Albiol 6,5 – Mette la museruola a Firmino e stringe i denti nonostante alcuni problemi fisici. Il difensore spagnolo dimostra di essere una garanzia grazie all’immensa esperienza.

Koulibaly 6 – Peccato quando Salah lo brucia in occasione del gol, fino a quel momento il senegalese è praticamente impeccabile.

Mario Rui 4,5 – Vive una notte da incubo contro Salah che praticamente lo supera sempre. Inspiegabile nella ripresa un tacco che per poco non fa subire la seconda rete. (Ghoulam 6 – Non entra male in partita ma a venti minuti dalla fine può fare davvero poco.)

Allan 6 – Il brasiliano è uno dei pochi a non affondare a centrocampo. Nonostante i ritmi altissimi imposti dal Liverpool non perde l’obiettivo.

Hamsik 5 – Il capitano sbaglia tantissimi passaggi in impostazione sprecando possibili capovolgimenti di fronte. Serata difficile anche per lui.

Fabian Ruiz 5,5 – Alcuni spunti sono positivi ma sul più bello perde il tempo del pessaggio o della conclusione. (Zielinski 5 – Viene inserito per dare il cambio di passo, il centrocampista polacco incide poco e male.)

Callejon 5 – Prestazione di solito sacrificio con le continue scorribande sulla fascia. Purtroppo calcia malissimo un bel pallone servito da Insigne.

Martens 5.5 – Il bruttissimo fallo subito da Van Dijk deve avergli lasciato delle scorie, sempre spesso fuori dal gioco. (Milik 5 – Resta l’atroce dubbio che sulla parata salva risultato di Alisson ci sia anche la sua scarsa precisione. Ha sul piede il pallone della gioia ma è poco freddo.)

Insigne 5 – Il grande assente nella serata di Anfield, prova alcune iniziative ma sembra davvero fuori dal gioco, un vero peccato.

All. Ancelotti 5,5 – Mette in campo una squadra ordinata che inizia con la buona aggressività. Nel corso dei minuti però il Liverpool schiaccia i suoi che non riescono più a reagire. Stasera poteva fare davvero poco, esce a testa altissima in un girone davvero equilibrato.