Leicester, titolo ad un passo per i Foxes di Ranieri

Premier League, il Leicester di Ranieri vicino al titolo, ma dipenderà anche dal Tottenham

leicester-titolo-ranieri-premier-league-tottenham-foxes

C’è una favola in Premier League che tutti gli appassionati di calcio e tifosi stanno seguendo, da circa un anno a questa parte, con grande attenzione ed orgoglio. Stiamo parlando del piccolo-grande Leicester di Claudio Ranieri che è davvero ad un passo dal primo storico, inaspettato ma meritatissimo titolo di campione della Premier League.

Non è ancora venuto il momento di festeggiare, però, per il tecnico dei Foxes, ma poco ci manca: dipenderà molto anche e soprattutto dall’inseguitrice Tottenham, che ieri sera non è andata oltre un risicato pareggio contro il WBA: un 1-1, con gli Hotspur che si sono fatti rimontare da un bel gol di Dawson. La distanza ora tra il Leicester dei miracoli e la seconda, la formazione di Pochettino appunto, è di 7 lunghezze.

Il titolo di campione di Inghilterra, dunque, potrebbe essere ufficiale già il prossimo week-end: Ranieri, infatti, se facesse un risultato migliore rispetto a quello del Tottenham si laureerebbe di diritto re della Premier League con quattro giornate d’anticipo a coronamento di un sogno partito come irrealizzabile e divenuto sempre più reale e concreto con il passare del tempo: la formazione per la quale è impossibile quantomeno non simpatizzare, infatti, era stata creata soltanto per salvarsi tranquillamente e niente più, invece…

Invece i miracoli accadono, a volte: giocatori come il bomber Vardy, l’operaio, o come Mahrez, fresco vincitore dell’ambitissimo titolo di MVP del campionato, insieme a tutta la rosa creata e gestita a regola d’arte da un tecnico sempre sottovalutato e definito l’eterno secondo, sono riusciti a realizzare l’impresa.

Già, perchè oltre ai due giocatori maggiormente in vetrina ce ne sono altri che sicuramente finiranno nel turbinio del calciomercato in estate: dal centrale Huth al capitano Morgan, dal terzino sinistro Fuchs ad Amartey e Kanté fino a Drinkwater ed Albrighton senza dimenticare Okazaki ed Ulloa e ne abbiamo sicuramente dimenticato qualcuno.

Impresa che, però, sarà difficile realizzare la prossima settimana: il Leicester, infatti, incontrerà un avversario ostico, ossia il Manchester United di Van Gaal il quale, sebbene in crisi, rimane comunque sfidante di tutto rispetto. Il Tottenham, invece, farà visita al Chelsea, altro avversario che forse sarebbe stato meglio incontrare in un altro momento.

Insomma, la favola Leicester vuole continuare fino alla fine, fino al titolo e per noi, che dovremmo essere sempre imparziali ed oggettivi, risulta davvero difficile, almeno questa volta, non sperare che accada.